Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il “Thello”? Per i pendolari è un “treno lumaca, dopo Ferragosto nuovi disagi per tutti”

Lo stesso treno nelle settimane scorse, per un guasto al locomotore, era rimasto bloccato sotto il sole 2 ore

Più informazioni su

Ventimiglia. 25, 39, 47, 51. Numeri che qualcuno ironicamente si giocherà a Lotto sulle ruote di Milano e Genova. Se vincerà tanti soldi, magari potrà anche permettersi di non lavorare più e soprattutto non viaggiare a bordo di un treno per tornare a casa. Quei numeri, precisiamolo subito, in realtà corrispondono ai minuti di ritardo che il “Thello” partito da Milano e diretto a Marsiglia ha accumulato oggi nel suo viaggio tra la Pianura Padana e la Riviera di Ponente. Un viaggio seguito chilometro dopo chilometro dai pendolari che si scambiavano informazioni sui social e sui gruppi Whatsapp. “Ormai siamo abituati. Purtroppo viaggiare in treno è un calvario e lo sappiamo che c’è sempre da mettersi col cuore in pace sia all’andata che al ritorno e sebbene le promesse siano quelle di treni più veloci e puntuali ecco che la realtà è ben diversa. In questo caso a rimetterci sono anche i turisti che vorrebbero raggiungere le località balneari senza stare ore in coda in autostrada”, dicono i pendolari del ponente.

Il “Thello” aveva già avuto problemi nelle settimane scorse quando almeno 500 passeggeri che viaggiavano sul treno, partito da Milano alle 15.10 e diretto a Marsiglia, era rimasto bloccato per un guasto al locomotore. Per due ore era rimasto sotto il sole tra le stazioni di Voghera e Tortona. A bordo c’erano moltissimi passeggeri diretti anche nelle località di mare della Riviera di Ponente come Savona, Alassio, Diano Marina, Imperia, Sanremo e che volevano evitare code e ingorghi sull’A10.

Alcuni avevano denunciato una situazione insopportabile all’interno dei vagoni per il troppo caldo. L’unico aiuto era arrivato dagli abitanti di una cascina che avevano portato alcuni secchi d’acqua per anziani e bambini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.