Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Ferragosto sicuro”, la Capitaneria schiera tre motovedette e due gommoni foto

E il 15 arriverà anche l'ammiraglio Giovanni Pettorino per salutare gli uomini in servizio in mare e a terra

Imperia. Quella alle porte sarà l’ultima operazione “Ferragosto sicuro” a Imperia per il comandante Luciano Pischedda. Dall’8 settembre sarà trasferito a Roma, al comando generale delle Capitanerie di Porto, ufficio affari legali. Non per questo ha messo a punto un dettagliato piano di interventi in vista del 15 agosto. ma già in questo fine settimana, col lungo ponte, saranno intensificati i servizi di vigilanza in mare.

Saranno tre le motovedette in servizio, due i gommoni schierati tra Cervo e Ventimiglia per un totale di una dozzina di militari. “Pattuglieranno tutta la costa della provincia di Imperia con servizi mirati per garantire la sicurezza non solo dei diportisti ma anche e soprattutto dei bagnanti che in questo periodo hanno deciso di trascorrere le vacanze in Riviera”, dice a questo proposito il comandante Pischedda.

E non mancheranno neppure i controlli lungo le spiagge e nei principali porticcioli turistici della provincia. “In questo caso – precisa l’ufficiale della Capitaneria – saranno impegnate tre squadre su Imperia e due su Sanremo per un totale di una decina di militari. Una sesta squadra si occuperà invece della vigilanza in porto”.  E il giorno di Ferragosto è prevista anche una visita importante: arriverà a Imperia l’ammiraglio Giovanni Pettorino, comandante regionale della Capitaneria. “E’ una lieta consuetudine quella di incontrare i militari in servizio il giorno di Ferragosto – aveva detto pochi giorni fa in visita a Imperia – Tornerò per incontrare il comandante Pischedda e i suoi uomini. Un segno di vicinanza in un periodo importante per l’attività e la gestione dell’apparato di sicurezza in mare per tutti”. Tra l’altro sarà un momento importante anche per fare un bilancio sulla consegna dei “bollini blu” ai diportisti “controllati” finora in Riviera. “Sono 200 quelli consegnati tra Imperia e Sanremo – dice Pischedda – un dato molto importante che premia la sicurezza e il rispetto del codice della navigazione di chi va per mare”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.