Quantcast

Diano Marina rileva le quote Ata da Vado Ligure, la pratica giovedì in consiglio

L'obiettivo dell'amministrazione è quello di aumentare di qualche punto la percentuale di raccolta differenziata

Diano Marina Sarà un punto in discussione piuttosto importante quello inserito nell’ordine del giorno del consiglio comunale di Diano Marina convocato per giovedì alle 20. Si parlerà infatti dell’acquisizione della partecipazione azionaria detenuta dal Comune di Vado Ligure nell’Ata, la Spa che svolge il servizio di raccolta di rifiuti.

Un’operazione che alle casse del Comune dianese costerà 4.500 euro, ma con una garanzia: proseguire nel servizio di raccolta dei rifiuti senza rivoluzioni o accordi con Andora. L’obiettivo dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giacomo Chiappori è chiarissimo aumentare di qualche punto la percentuale di raccolta differenziata. Per diventare virtuosi però sarà necessaria la massima collaborazione da parte dei cittadini.

Nella riunione consiliare di giovedì saranno letti e approvati i verbali della seduta del 7 agosto, quindi la definizione agevolata delle controversie tributarie ai sensi dell’art. 11, comma 1-bis, D.L. 24.04.2017, n. 50, convertito con L. 21.06.2017, n. 96; l’approvazione del Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) 2018 – 2019 – 2020 e appunto l’acquisizione della partecipazione azionaria detenuta dal Comune di Vado Ligure (SV) nella Società ATA. S.p.A.