Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Sanremo al Russian Ballet College per inseguire il sogno di diventare ballerina, la storia della 13enne Debora Orsino foto

Partirà a settembre con tante speranze, tra cui quella di continuare a suonare il pianoforte

Sanremo. “Ho 13 anni e lanno prossimo inizierò una nuova esperienza al Russian Ballet College di Genova per inseguire una delle mie più grandi passioni, la danza“, si presenta così la giovanissima sanremese Debora Orsino che, non ancora finite le scuole medie, ha già deciso di andare incontro alla vita e di accettarne ogni sfida per incoronare il suo sogno di diventare ballerina.

La prima volta che mi sono avvicinata alla danza avevo quattro anni – racconta – e dopo un periodo di pausa in cui mi sono dedicata al basket insieme a mia sorella, a nove anni ho iniziato a seguire le lezioni di Ilenia Conti presso la scuola di danza J&D. Ilenia è stata per me una grande maestra e con lei, nel corso degli anni, ho partecipato a numerosi concorsi e fatto anche un provino per un talk show come ‘Tu si que vales'”.

Fino a poco tempo fa Debora conduceva una vita comune a molti adolescenti: andava a scuola, poi a lezione di danza e anche di pianoforte e quando aveva del tempo libero si incontrava con le amiche. “A luglio è però arrivata la svolta – prosegue sfoggiando un sorriso -. Mia mamma mi ha regalato uno stage di una settimana allaccademia del balletto di Genova. Un’esperienza molto dura e impegnativa ma allo stesso tempo bellissima. In quei sette giorni ho capito che per me la danza non è un semplice hobby bensì una vera e propria disciplina alla quale vorrei dedicarmi completamente“. Un sogno a cui è stata data una possibilità. Infatti, “alla fine dello stage – continua a raccontare Debora -,  mi hanno proposto di frequentare la Russian Ballet College a partire dal prossimo settembre“. 

All’inizio la gioia poi qualche dubbio: perché ricevere una proposta del genere all’età di soli 13 anni mette inevitabilmente di fronte a un bivio che può apparire imponente. “All’inizio ero dubbiosa, pensavo che per andare a vivere fuori casa sarebbe stato meglio aspettare almeno la prima liceo ma alla fine ho deciso di cogliere subito lopportunità che era sta offerta“. Decisa a intraprendere una nuova avventura, fra qualche settimana Debora dovrà trasferirsi e cambiare la sua quotidianità. “So che sarà molto faticoso: la mattina dovrò alzarmi prestissimo, andare a scuola e seguire intensi pomeriggio di allenamento. Spero che avrò del tempo per studiare, fare i compiti e soprattutto per dedicarmi  alla musica”. 

Oltre alla passione per la danza Debora infatti ha un altro grande amore che coltiva da soli tre anni ma con ottimi risultati, il pianoforte.”L’idea di iniziare a prendere lezioni di pianoforte è iniziata un po per gioco. Ricordo che a casa provavo a usare la pianola e mia mamma mi ha proposto di prendere lezioni di piano. Così tre anni fa ho iniziato, mi sono iscritta alla ‘Musica e arte’ di Camporosso e davanti a questo mondo mi si è aperta unaltra strada piena di opportunità. Ho conosciuto nuove persone , le quali mi hanno dato consigli importanti. Sono anche in contatto con Amedeo Tommasi, ha visto un mio video e mi ha cercata. Ora ogni tanto ci scriviamo e mi dà qualche consiglio“.

La musica e la danza danno a Debora tanto conforto emotivo, sono due cose che la fanno stare bene con se stessa, che la allontano dai mille problemi che assediano il suo piccolo mondo di tredicenne. Inoltre, al di là del piacere che prova a praticarle e viverle, ha ricevuto tante soddisfazioni come conseguire un buon voto all’esame del conservatorio. Tuttavia, in bilico tra la passione per le due discipline, Debora, scegliendo di partecipare al Russian Ballet College, ha in qualche modo voltato le spalle al pianoforte. “La decisione di frequentare la scuola genovese di balletto è stata una scelta difficile, perché amo fare entrambe le cose. Ma ho capito che la vita è imprevedibile e di fronte a quest’improvvisa opportunità ho deciso di accettarla. Chissà, forse un giorno diventerò una vera ballerina“.

Nel frattempo, il 9 settembre parteciperà al Book Festival Bordighiera dove si esibirà al pianoforte suonando musica classica e musica di ascolto, la sua ultima esibizione prima di partire per il Russian Ballet College.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.