Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da “Despacito” a “Senza pagare”, anche la Riviera canta i tormentoni dell’estate 2017 foto

Nelle spiagge o in centro città, residenti e turisti si sono lasciati coinvolgere dal ritmo delle canzoni del momento

Riviera. Dai ritmi latini di “Despacito” al rap made in Italy con “Senza pagare”, è una vera e propria sfida quella tra le canzoni che senza alcun dubbio hanno fatto da colonna sonora a questa stagione bollente. Stiamo parlando dei classici tormentoni, ovvero quelle canzoni che appena superati i 25 gradi si sentono ovunque, in radio mentre si affronta un lungo viaggio o al supermercato quando si fa la spesa e ovviamente al bar in spiaggia. Una volta percepita la melodia, fresca, orecchiabile è difficile dimenticarsela e come ogni anno,c’è sempre chi li ama e chi a furia di sentirli in qualsiasi luogo li detesta. Ma in fondo, che estate sarebbe senza di loro?

Tormentoni estate 2017

Vediamo dunque quali sono i brani che si stanno cantando nell’imperiese.

Sulle spiagge della Riviera appena pronunciata la parola tormentone tutti iniziano a canticchiare  Senza pagare” di J-ax & Fedez. Soprattutto i più piccoli. E alcuni ricordano perfettamente ogni parola, altri invece provano con fantasia a canticchiarci qualcosa. Invece tra i più grandi, e anche tra i turisti che riempiono le nostre città in questi mesi, è Despacito” di Louis Fonsi e Daddy Yankee a guadagnare il primo posto nella scala di gradimento.

Sono molti altri i tormentoni che ci accompagnano in quest’estate,  come Baby K e la sua “Voglio ballare con te”, cantata da Alessandro per le vie del centro di Sanremo, o la canzone estiva dell’ultimo vincitore del Festival, Estate” di Francesco Gabbani.

Inutile dire che J-ax & Fedez hanno conquistato il pubblico già l’anno scorso con “Vorrei ma non posto” tormentone del 2016 e anche quest’anno hanno colpito ancora, ma come sempre d’estate non può mancare una canzone dal ritmo latino e frizzante a entrare nelle nostre orecchie e non uscirne più.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.