Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Contributi dello stato ai Comuni per gli immigrati, Bordighera in Comune “Meritano un uso sociale”

"Abbiamo proposto che la somma ricevuta dalla Prefettura venga assegnata all’Ufficio dei Servizi Sociali per operazioni di assistenza economica a persone residenti o legalmente accolte"

Bordighera. “Il Comune di Bordighera ha ricevuto dalla Prefettura la somma di euro 10,500 quale “Contributo Immigrati”; un’erogazione una tantum da parte del Ministero dell’Interno ai Comuni che hanno ospitato o ospitano immigrati tramite “Centri di Accoglienza Straordinaria”. Si tratta di 500 euro
per ogni persona richiedente asilo che e’ stata accolta; nel caso di Bordighera i contributi sono in riferimento ai 21 giovani che la Caritas ospita nel Seminario vescovile. Dalle indagini fatte questo contributo non ha vincoli di uso specifico, e il Comune di Bordighera ha incorporato i fondi nel bilancio in modo diffuso.

L’assenza di vincoli per i Comuni sull’utilizzo di questi fondi può avere varie giustificazioni. Ma il pensiero che il contributo distribuito dallo Stato ai Comuni nel contesto della complessa ed onerosa operazione di gestire ed incoraggiare l’accoglienza, possa finire silenziosamente in qualche strato d’asfalto ci lascia increduli e con l’amaro in bocca.

In una mozione presentata all’amministrazione di Bordighera, abbiamo proposto che la somma ricevuta dalla Prefettura quale “Contributo per Immigrati” venga assegnata esclusivamente all’Ufficio dei Servizi Sociali per operazioni di assistenza economica a persone residenti o legalmente accolte a Bordighera. Forse anche altre città che hanno ricevuto dalla Prefettura il Contributo per Immigrati hanno visto il merito di mantenere quei fondi nell’ambito sociale” – affermano Mara Lorenzi e Luca De Vincenzi per Bordighera in Comune.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.