Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Barriere architettoniche a Riva Ligure, passa in consiglio comunale il PEBA

"Finalmente, Riva Ligure avrà il suo Piano per l'Eliminazione delle Barriere Architettoniche"

Imperia. Le barriere architettoniche negli spazi urbani e negli edifici pubblici costituiscono un problema di rilevanza sociale che comporta ricadute negative in termini di inclusione sociale, economica e lavorativa. L’argomento interessa tutta la popolazione e non solo chi è in una situazione di disabilità poiché il beneficio che può dare una città più comoda, sicura, accessibile e “più amichevole” riguarda chiunque e non solo chi è anziano, disabile o ha una limitazioni funzionale, temporanea o permanente.
Lo strumento in grado di monitorare, progettare e pianificare interventi finalizzati al raggiungimento di una soglia ottimale di fruibilità esiste. Si tratta del Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche, meglio noto con l’acronimo di P.E.B.A., per la cui redazione la Giunta Comunale ha deciso di inserire, all’interno dell’assestamento di bilancio approvato ieri sera, le risorse necessarie.
“Si tratta della predisposizione di uno studio approfondito per il miglioramento dell’accessibilità delle attrezzature pubbliche collettive – afferma il Sindaco Giorgio Giuffra – che si pone quale obiettivo l’innalzamento del livello della qualità della vita di tutti i cittadini, sia che si tratti di persone con ridotta capacità motoria o sensoriale, sia che si tratti di persone normodotate.”
Introdotto nel 1986, con l’articolo 32, comma 21, della legge n. 41, ed integrato con l’articolo 24, comma 9, della legge 104 del 1992, che ne ha esteso l’ambito agli spazi urbani, il P.E.B.A., nelle intenzioni della Civica Amministrazione, dovrà rilevare e classificare tutte le barriere architettoniche presenti riguardanti edifici o spazi pubblici urbani (strade, piazze, parchi, giardini, elementi arredo urbano), dovrà individuare le proposte progettuali di massima per l’eliminazione delle barriere presenti e fare la stima dei costi.
“Finalmente, Riva Ligure avrà il suo Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche. Questo documento tecnico – prosegue il Sindaco – permetterà anche la progettazione di spazi e strutture pubbliche che verranno ideate secondo standard precisi, scritti e condivisi, e non su principi aleatori e soggettivi legati all’interpretazione o estro di qualsivoglia tecnico verrà chiamato alla progettazione di uno spazio.”
Il documento, pertanto, non sarà solo uno strumento di monitoraggio, ma anche di pianificazione e coordinamento sugli interventi per l’accessibilità poiché comporterà la previsione del tipo di soluzione da apportare per ciascuna barriera rilevata, i relativi costi, la priorità di intervento e l’indicazione delle soluzioni per progettare strutture o luoghi pubblici di domani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.