Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Taggia “una sera a Villa Curlo” e l’ultimo concerto di Appunti Sonori

Riapertura uno dei luoghi simbolo della città

Taggia. Martedì 8 agosto 2017, alle ore 21,00 a Taggia avrà luogo l’ultimo concerto della VII Stagione del Festival Internazionale di musica classica Appunti Sonori del Centro Culturale Tabiese.

Un evento nell’evento che prevede la riapertura della Villa Curlo, uno dei luoghi simbolo della città di Taggia, e soprattutto del suo giardino che è stato appena riadeguato con alcuni lavori necessari per accoglienza del pubblico dalla nuova amministrazione Conio. Un evento atteso da tutta la popolazione ma al quale il Centro Culturale Tabiese e l’Amministrazione Comunale di Taggia nella persona della delegata Laura Cane desiderano invitare tutti per vivere da subito questo luogo e la sua natura di accoglienza culturale.

Il consigliere delegato alla Cultura, Laura Cane, afferma: “Con il completamento dei lavori di restauro eseguiti nei giardini di Villa Curlo si è potuto valorizzare concretamente una parte importante del patrimonio artistico e storico del Comune di Taggia. Attraverso questi eventi culturali, vogliamo offrire la possibilità a tutti i cittadini e turisti presenti, di usufruire dei nuovi spazi e viverli in prima persona. Ci auguriamo che la sinergia tra l’Amministrazione Comunale e le Associazioni tabiesi sia l’inizio di una proficua e duratura collaborazione”.

Insieme al sindaco Mario Conio, Laura Cane ringrazia il Centro Culturale Tabiese per l’organizzazione dell’evento, il Rione Pozzo per l’ambientazione storica in abiti d’epoca che aprirà il concerto di pianoforte e l’assessore ai Lavori Pubblici Lucio Cava per la realizzazione degli interventi necessari a rendere usufruibile al pubblico i giardini di Villa Curlo.

Inoltre si ricorda che dalla stagione 2015 i concerti e le ambientazioni in costume si sono spostate anche in spiaggia. L’ultimo concerto della stagione di Appunti Sonori è previsto per mercoledì 9 agosto 2017 alle ore 21 presso lo stabilimento Germana di Arma di Taggia con un concerto di oboe e violoncello interpretato dai musicisti Davide Guerrieri e Andrea Favalessa.

Alberto Lodoletti si avvicina giovanissimo al pianoforte studiando privatamente, con M. Cozzi, L. Sanna e R. Campisi; dopo la maturità classica frequenta il Conservatorio G.Verdi di Milano, dove sotto la guida di V. Balzani, ottiene il diploma accademico con il massimo dei voti. Si perfeziona in seguito con W. Krafft, col quale studia presso il prestigioso Münchener Musikseminar di Monaco di Baviera. Partecipa a diverse Master-Class tra cui quelle tenute da con O. Marshev, G. U. Battel, M. Sirbu, B. Berman, J. M. Luisada.

Premiato in diversi concorsi pianistici nazionali ed internazionali, in veste di solista tiene concerti in Italia, Austria, Bulgaria, Germania, Francia, Polonia, Principato di Monaco, Romania, Stati Uniti d’America e Svizzera. Si esibisce in sedi prestigiose come: in Italia Società del Giardino, Conservatorio G. Verdi, e Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano, Giardino della Fontana dell’Acqua Paola al Gianicolo di Roma, Palazzo Albrizzi di Venezia, Teatro Bibiena di Mantova; nel Principato di Monaco Théâtre des Variétés di Montecarlo; in Francia Château de Chabenet (Le Pont Chrétien, Berry); in Romania Filarmonica de Stat (Sala Thalia) di Sibiu- Hermannstadt, Filarmonica de Stat (Sala Ateneu) di Bacau, Filarmonica de Stat di Botosani; in Bulgaria Filarmonica di Stato di Shumen; in Austria Europa-Haus di Meyrhofen; in Germania Gasteig di Monaco di Baviera, Dreikönigskirche – Haus der Kirche di Dresda.

Dal 2014 è regolarmente invitato negli Stati Uniti per tenere concerti e Master-Class in Florida (Univeristy of Tampa), con crescente successo di pubblico e critica. Ha suonato come solista con l’Orchestra Sinfonica Carlo Coccia di Novara, l’Orchestra Filarmonica Mihail Jora di Bacau (Romania), l’Orchestra Filarmonica di Botosani (Romania), l’Orchestra Filarmonica di Stato di Shumen (Bulgaria), sotto la direzione di Renato Beretta, Ovidiu Balan (Romania) e Robert Gutter (U.S.A.).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.