Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, 200 persone ricordano Franca Remotti Migliori con una messa al Santuario di San Secondo foto

“Il Sorriso di Franca è nel cuore del mondo!”

Ventimiglia. “Grazie Charlie per l’invito a partecipare alla santa messa in ricordo di Franca. Ringrazio Dio perché anche quest’anno ho potuto essere presente nel Santuario di San Secondo. Per me è sempre un momento di grande commozione ed emozione e di spiritualità intensa nel ricordo di Franca e della sua straordinaria testimonianza di fede. Un abbraccio e un sorriso”.

Scrive così una cara amica dopo la S. Messa per Franca Remotti Migliori nel 7° anniversario del suo ritorno al Padre (all’età di 47 anni), celebrata domenica sera presso la Chiesa Santuario di San Secondo in Ventimiglia, alla presenza di circa 200 persone, in comunione spirituale con coloro che da lontano hanno pregato “per e con Franca”. Sono stati molti i messaggi giunti al marito Carlo (Charlie) da tutta la diocesi e da paesi lontani come Germania, Svezia, Irlanda.

“Il Sorriso di Franca è nel cuore del mondo” (come scrive un’amica) ed è indelebile nel ricordo dei tanti amici presenti e nel pensiero di coloro che, pur non avendola conosciuta personalmente, le riconoscono una grande forza e una grande fede. A presiedere la celebrazione don Daniele Bisato, che durante il commento delle letture ha fatto più volte riferimento proprio alla testimonianza gioiosa di Franca: “una donna, mamma e sposa, che con il cuore pieno di una fede straordinaria ha saputo combattere la malattia del secolo: ha vinto lei, perché il suo Sorriso non si è mai spento”.

I canti gioiosi e l’offertorio ricco di segni e doni portati all’altare dai figli e dagli amici, hanno accompagnato i presenti in una profonda comunione di spirito e preghiera.

Toccante la testimonianza di un amico che scrive: “Non dimenticherò mai il sostegno che il Signore mi ha offerto attraverso il sorriso di Franca (che ho conosciuto solo dopo il suo ritorno al Padre), un sostegno importantissimo in una fase di particolare fatica della mia vita, un sostegno arrivato nel posto giusto al momento giusto…Grazie ancora per aver condiviso con me e la mia famiglia la vostra esperienza di fede e di vita …”.

E quello di un’amica venuta apposta da Genova per la Celebrazione:
“Chissà perché Franca tocca il cuore anche di chi non l’ha conosciuta! Già, non riesco a fermare le lacrime. Forse, cara Franca, provo un po’ di invidia, di quella buona, per la tua capacità di sorridere, sempre, anche quando ti rubano la vita, anche quando, secondo il tuo modo di essere, hai modo di donarla al Signore, col sorriso. Ecco perché Franca vive e tu riesci a rinnovare la sua presenza ogni anno, caro Charlie. Grazie”

Questi ed altri messaggi fanno parte delle “perle di Franca”, cioè i racconti che parlano di lei sotto una “luce nuova”, che saranno oggetto di studio nella futura “causa di beatificazione” che dovrà seguire un rigoroso e lungo esame.

Il marito Carlo Migliori, anche a nome dei figli Patrick, Eric e Denis al termine della Celebrazione ha voluto ringraziare tutti i presenti e coloro che si sono uniti spiritualmente “anche solo con una preghiera ed un sorriso” senza dimenticare gli amici che stanno affrontando prove difficili per motivi di salute, di famiglia o di lavoro, invitandoli a rivolgersi al Signore attraverso “la gioiosa intercessione di Franca”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.