Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una minicentrale per prelevare l’acqua dell’Arroscia, due progetti da Albenga e Torino

A presentare la richiesta di concessione sono state prima Enerclean Srl di Albenga poi la Flumina Srl di Torino

Vessalico. Due società si contendono il diritto ad utilizzare il torrente per produrre elettricità. Il problema è che entrambe intendono utilizzare lo stesso tratto di torrente, nel comune di Vessalico, e anche lo stesso “salto” di quota, necessario per far girare le turbine. La Regione Liguria, chiamata in causa, ha ammesso alla fase istruttoria i due progetti, poi si vedrà quale risulterà migliore.

A presentare la richiesta di concessione sono state prima Enerclean Srl di Albenga poi la Flumina Srl di Torino. La ditta ingauna intende derivare una quantità d’acqua sufficiente a sviluppare una potenza media di 42,40 kilowatt, mentre di poco superiore è la richiesta della società torinese (46,19 kw). I due progetti prevedono di prelevare consistenti quantitativi di acqua dal corso d’acqua mediante la realizzazione di due impianti a salto concentrato che interessano il medesimo punto di presa. Pertanto, rileva la Regione, i due impianti, se attuati contestualmente, risultano incompatibili con il regime idraulico dell’Arroscia.

I tecnici regionali, per trovare qualche ispirazione utile a risolvere il problema, si sono appellati a normative europee e nazionali, compreso il Regio Decreto 1775 del 1933 che nonostante la questione riguardi le fonti rinnovabili (e innovative) rimane il testo di riferimento principale in materia di derivazione di acqua pubblica. Poi è stata presa in considerazione la normativa sulla concorrenza (“che costituisce un valore essenziale, tutelato nell’ordinamento italiano e comunitario, in quanto consente alle imprese di competere, a parità di condizioni, sui mercati”).

Norme che, tirate le somme, hanno convinto la Regione Liguria ad affermare che “esiste quel prevalente e speciale motivo di interesse pubblico che consenta di ammettere in istruttoria in via eccezionale la domanda della ditta Flumina Srl”, pur se presentata dopo quella di Enerclean, Con la conseguente decisione di attivare la cosiddetta procedura di concorrenza: vincerà il progetto migliore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.