Un “libro bianco” per i 7 Comuni del Golfo Dianese

Deve essere un libro specchio, dove ognuno ci metta la faccia per dialogare, decidere e firmarlo

Cervo. Caro Golfo Dianese, bisogna cominciare a costruire il libro bianco dei tuoi Comuni. Saranno da coinvolgere i cittadini, i politici e gli amministratori. Saranno indispensabili un qualificato numero di esperti. Ne scaturiranno strategie e tattiche con focus particolare su chi siamo e dove vogliamo-dobbiamo andare. Disamine e decisioni sulle azioni da intraprendere.

Risponderà a chi, cosa, come. Deve essere un libro specchio, dove ognuno ci metta la faccia per dialogare, decidere e firmarlo. Sarà il simbolo dell’alleanza tra le istituzioni e la società civile, per realizzare l’obiettivo di poter vivere e lavorare in questa Perla Territoriale.

Luigi Diego Elena