Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Schegge di memoria”, il giallo “made in Genova” presentato al Casinò di Sanremo

In chiusura Assolo di violino del M° Giorgio Gnecco, allievo di Igor Poletsitsky, prima viola del Maggio Musicale Fiorentino

Sanremo. Isabella Pileri Pavesio, giovane giallista genovese, dopo “Morte nel fango” (Gammarò, 2006) e “Il peccato chiama peccato” (Bel Ami, 2012, con prefazione di Gaetano Savatteri, vincitore del Premio Luisa Rossi Buglione 2015), è giunta con “Schegge di Memoria” al suo terzo thriller.

La vicenda, sospesa fra l’attualità  di presunti delitti in una Londra di dickensiana memoria, in particolare nel Castello dei Tennenwood, seguaci di misteriosi riti alchemici, si svolge sul filo  delle indagini del pigro ma sagace detective Baglioni. Baglioni, già presente nei precedenti romanzi, è dunque un antieroe, così come lo è John Irving, psichiatra in pensione, oppresso da una confusa memoria di orrori e nefandezze. Al termine di un’intricata ed inquietante trama sarà la  pacificante catarsi dell’amore a riscattare i più tremendi ed inconfessati peccati, e per questo i recensori di Schegge di memoria hanno dato al romanzo l’innovativa definizione di thriller “rose noir“

Il romanzo è alla seconda ristampa ad un mese dalla sua uscita.

Schegge di memoria è stato selezionato e inserito nel programma presentazioni del Premio Bancarella 2017, unico romanzo di un’ autore ligure   a programma e selezionato per il successo riscosso presso i lettori dalla giovane autrice e per la qualità della scrittura e la ricchezza di registri letterari, alla presenza del Presidente del Premio Giancarlo Perazzini e dell’ex Presidente Giuseppe Benelli, definita  in questa sede come “ una saga di misteri famigliari e di riti esoterici, molto cinematografica, tanto che sembra di respirare l’aria polverosa dell’antica dimora dei Tennenwood”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.