Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santo Stefano al Mare, Lorenzo Costa ospite al Festival del Libro e degli Scrittori Liguri

Questo pomeriggio, alle 15, nel Salotto Letterario di Piazza Baden Powell

Santo Stefano al Mare. Questo pomeriggio alle 15, nel Salotto Letterario di Piazza Baden Powell a Santo Stefano al Mare, nella prima giornata del Festival del Libro e degli Scrittori Liguri, l’attore e regista Lorenzo Costa presenterà il suo libro “Teatro Garage. Uno spettacolo lungo 40 anni. Il mio palco”, Edizioni Erga.

Nel corso dell’incontro, l’autore racconterà la genesi del volume e ne leggerà alcuni passi. Il testo ha un doppio inizio: da una parte la storia faticosa di un tentativo di crescita e di affermazione della propria personalità, dall’altra la storia di una passione. La passione per il teatro, un carcere dorato, un percorso fatto di soddisfazioni e violente delusioni, un lavoro diverso da ogni altro, difficile, che costringe ad una continua verifica, ad un giudizio immediato. La storia di un teatro. Quarant’anni per una passione.

Lorenzo Costa (1951) attore e regista, sposato, due figli, è uno dei fondatori del Teatro Garage di cui attualmente ha la direzione artistica. Dopo un primo periodo all’interno della Compagnia di teatro dialettale diretta da Pino Lonardi, si interessa al teatro di ricerca, trasferendosi a Roma per qualche anno; la sua formazione passa attraverso diverse esperienze di studio e di lavoro che, nella fase iniziale, convergono in un periodo di apprendistato nell’ambito dell’avanguardia romana degli anni ‘70. Studia animazione della comunicazione teatrale con Franco Passatore acquistando una specifica competenza nel campo della didattica teatrale sia per bambini che per adulti.

Tiene corsi di recitazione e di educazione vocale per parlare in pubblico, rivolti a professionisti, insegnanti, giovani attori. Per il Teatro Garage ha curato diverse regie privilegiando, nel primo periodo, i più famosi testi del Teatro dell’Assurdo, rivolgendo in seguito il proprio interesse verso la drammaturgia contemporanea, passione che contraddistingue le sue scelte non solo come regista, ma anche come direttore artistico.

Il Teatro Garage nasce a Genova negli anni ’70, prima con altre denominazioni e sotto forma di cooperativa teatrale. Dal 1981 è diventato Teatro Garage, passando prima da una sede all’altra e per trovare infine una sede stabile in Via Paggi, nel quartiere di San Fruttuoso.

Il teatro propone produzioni ed eventi teatrali: nel tempo ha messo in scena numerosi spettacoli e partecipato a varie rassegne promosse dal Comune di Genova. Oggi si dedica perlopiù al genere del cosiddetto ‘docu-teatro‘ (un teatro documentario, di parola e basato sul racconto) e mantiene una spiccata propensione per la drammaturgia contemporanea, in controtendenza con un mercato che chiede sempre più di ridere con commedie di vario genere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.