Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santo Stefano al Mare, l’autovelox della discordia, gli automobilisti si organizzano su Whatsapp per non prendere multe

Intanto è al vaglio un decreto legge contro le segnalazioni di autovelox e tutor

Più informazioni su

Santo Stefano al Mare. Facebook, Whatsapp, il tam tam corre sui social network, automobilisti uniti contro gli autovelox installati da pochi giorni nel territorio comunale di Santo Stefano al Mare. Tre rilevatori di velocità – non segnalati anche se pare debbano entrare ancora in funzione – installati nel tratto di Aurelia sanstevese.

Se per alcuni autovelox è sinonimo di sicurezza stradale, per la maggior parte degli automobilisti significa solo “strumento per fare cassa” e il popolo della rete si è mobilitato con foto e messaggi, un po’ di a mò di “Supereroi contro la municipale”, canzone di qualche anno fa del gruppo genovese dei Meganoidi che lanciava un appello, musicale, a combattere contro le cosiddette forze del male, ossia i vigili urbani.

 

Ma canzoni a parte, a diversi utenti della provincia di Imperia è arrivato questo messaggio su Whatsapp che recita testualmente:

“ATTENZIONE,ATTENZIONE,ATTENZIONE,oggi il comune di s.stefano al mare ha posizionato 2  colonne arancioni autovelox sull’aurelia ai due ingressi del centro abitato.Sono posizionati venendo da Imperia presso la ex caserma della finanza,venendo da Sanremo poco prima del distributore della esso nn so se sono già attivi.Il solito sistema dei comuni x fare cassa alle spalle dei cittadini.RALLENTIAMO,FACCIAMO CODA COSÌ CAPIRANNO CHE NON SIAMO STUPIDI!”

Ma a prescindere dai velox di Santo Stefano al Mare potrebbe prendere presto vita un decreto legge – per la sicurezza stradale – in cui si rendano illegale le segnalazioni preventive di tutor e autovelox, oltre alle App o siti internet.

La motivazione – come racconta Repubblica – è che sarebbero diventate pericolose proprio per gli automobilisti stessi, per via delle frenate improvvise, tamponamenti, guida creativa e quant’altro. Azioni ritenute pericolose ma soprattutto truffaldine e quindi lo stop alle segnalazioni dovrebbe portare ad un ritorno della legalità sulle strade.

Comunque segnalazioni o no, è sempre buona cosa andare mai oltre il limite di velocità e magari per andare piano in auto e non incappare in una fastidiosa multa si potrebbe adottare questo sistema:

4c704b823894e663c696fb5ee0a8793f_L

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.