Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, blitz anti clochard: l’attività della polizia municipale in applicazione del decreto Minniti fotogallery

A tre mesi dall'entrata in vigore del decreto, che prevede misure di sanzione e allontanamento per i senza fissa dimora, sentiamo la voce del comandante Claudio Frattarola e del fuzionario Marco Settime per un bilancio delle operazioni

Sanremo. Da alcune settimane la polizia municipale è impegnata nelle attività di contrasto all’accattonaggio nel centro cittadino e per l’applicazione delle nuove norme contenute nel decreto Minniti. Sotto osservazione anche i senzatetto che trovano rifugio per la notte nelle infrastrutture pubbliche, in particolare nelle stazioni che sono sempre aperte e hanno ampi locali di servizio non utilizzati.

Riviera24-squadra vigili anti accattonaggio

A tre mesi dall’entrata in vigore del decreto, che prevede misure di sanzione e allontanamento per i senza fissa dimora, sentiamo la voce del comandante Claudio Frattarola e del fuzionario Marco Settime per un bilancio delle operazioni.

“Stiamo facendo un monitoraggio di tutto il territorio cittadino delle persone senza fissa dimora – commenta il comandante Frattarola – in particolare vicino alle infrastrutture dei trasporti dove il decreto Minniti permette di intervenire con i cd. Daspo-cittadini. Questo lavoro è fatto anche da un’osservazione di questi soggetti, perché se si tratta di cittadini italiani li segnaliamo ai servizi sociali per un sostegno, se cittadini stranieri possiamo chiedere un foglio di allontanamento, visto che non sono soggetti che svolgono attività di studio o lavoro.
I controlli sono estesi a tutto il territorio cittadino, comprese le aree private”.

Il funzionario Settime spiega: “Abbiamo ottenuto qualche risultato in più nelle ultime operazioni, si sono notatate meno persone sui luoghi previsti dal decreto Minniti. Le conseguenze del Daspo sono l’allontanamento dal luogo per 48 ore e, se ritrovati sul posto, scattano le sanzioni ma sopratutto il questore può ordinare l’allontanamento coatto.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.