Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ritardi e materiale scadente per la stazione di Imperia, nuove proteste dei pendolari foto

I viaggiatori: "Basterebbero onesti artigiani che sanno fare il loro lavoro e dirigenti Rfi che invece di venire con la spocchia di pretendere applausi facciano procedere le cose in modo decoroso"

Imperia. “La situazione ritardi e del materiale è veramente deprimente, nonostante i supporti forniti dai pendolari in generale e dal comitato in particolare sembra di assistere ad una involuzione e, se possibile ulteriormente, ad un peggioramento progressivo delle condizioni di tutti i viaggiatori in netta e triste controtendenza rispetto ad altre realtà che cercano al contrario di fornire ai viaggiatori ma in in particolar modo ai turisti un servizio ed un’immagine tali da invogliare a tornare”. Lo afferma Davide Fettuccini, uno dei pendolari che utilizza la stazione di Imperia per andare al lavoro.

“Io personalmente mi vedo ormai costretto ad anticipare di 25 minuti la sveglia per via dei sempre più numerosi ritardi del 11340 che vanno ad aggiungersi alla ormai lunga lista di disagi degli altri convogli se voglio arrivare in orario al lavoro. Con riferimento allo stato avanzamento lavori / rifiniture della stazione di Imperia mi fa specie notare ancora una volta quanto situazioni al limite della pericolosità debbano essere ancora una volta segnalate dagli utenti, ma … a figura di un Quality Manager, tanto diffusa all’estero, non esiste nelle nostre aziende? Possibile che quanto segue come materiale fotografico non sia stato segnalato dagli addetti ai lavori ? Che nessun responsabile della sicurezza abbia notato quanto riportato dalle foto a seguire ? Ma quando tempo ci vorrà per prendersi un po’ sul serio”, continua così la sua segnalazione seguita da quella di Sebastiano Lopes: “Altro che quality manager qui basterebbero onesti artigiani che sanno fare il loro lavoro e dirigenti Rfi che invece di venire con la spocchia di pretendere applausi facciano procedere le cose in modo decoroso. L’asfalto nel posteggio coperto è un clamoroso esempio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.