Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pieve di Teco srotola sotto i portici medievali il tappeto rosso, Alessandri: “Pronti a far festa” foto

Il paese punta all'outdoor per conquistare le famiglie italiane e i turisti stranieri

Pieve di Teco. Il centro d’eccellenza della Valle Arroscia si veste a festa. Sotto i portici di Pieve di Teco è arrivato il “red carpet”, il tappeto rosso che nelle settimane scorse era comparso anche nel Tigullio e pochi giorni da anche ad Alassio e Laigueglia.

Con orgoglio l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alessandro Alessandri lo presenterà ufficialmente ai residenti e turisti domenica prossima alle 16. Un paese che ha tantissime ambizioni e grandi potenzialitá. Basti pensare agli sport legati all’outdoor come l’escursionismo con sentieri e luoghi molto apprezzati dai turisti stranieri e forse ancora poco conosciuti alle famiglie italiane. Senza considerare che questa zona è a pochi chilometri dal mare. “Puntare al mare e alla montagna è un binomio che potrebbe rappresentare un passo decisivo per rilanciare il nostro entroterra ricco di storia, di cultura e di paesaggi incantevoli”, ha sempre detto il sindaco.

L’occasione di presentare il “red carpet” arrivato dalla Regione è  la nona edizione del “Memorial Nicola Ferrari” che si svolgerá sabato e domenica. Un evento promosso col Comune di Pieve di Teco, con la preziosa collaborazione della Provincia di Imperia e della locale sezione della Croce Rossa. La finalitá di questo evento è anche benefica: verranno raccolto fondi per la ricerca. “Saranno due giorni di festa e solidarietà nella splendida cornice del borgo medioevale di Pieve di Teco, in ricordo di Nicola Ferrari prematuramente scomparso a soli 23 anni a causa di un linfoma”, spiegano gli organizzatori.

In programma sempre un gran numero di eventi: torneo di balletta, concerto e cena con hamburger e salamella, mostra fotografica “La Forza di un sorriso” e sfilata di macchine d’epoca; il tutto finalizzato a finanziare progetti di ricerca medica contro i tumori del sangue.

S

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.