Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parla il titolare dell’ex Parco Hotel di Sanremo “Indisponibile a dare in affitto la mia struttura”

"Non è mia intenzione rilocare la proprietà - indipendentemente da ideologie o questioni morali - ma di venderla"

Sanremo. Per fare ulteriore chiarezza Giovanni Battista Conio detto Gianni, titolare dell’ex Parco Hotel di corso Mazzini è intervenuto sul presunto arrivo di migranti nell’ex struttura ricettiva al momento in vendita.

“Ci tengo a precisare alcune cose. Sono stato contattato – afferma Gianni Conio – dalla agenzia immobiliare di mia fiducia dicendo che c’era un signore che voleva parlarmi. Si trattava di un amministratore di una Srl che cerca immobili da girare ad una Onlus, ho ascoltato cosa aveva da dirmi questo signore ma ho manifestato la mia indisponibilità”.

In sostanza la cooperativa sarebbe stata interessata a gestire l’ex Parco Hotel per fare arrivare un imprecisato numero di migranti. Conio ha rifiutato l’offerta perchè la sua intenzione è quella di vendere l’ex albergo e non di darlo in affitto per i motivi che egli stesso ha spiegato.

“Io sono reduce da una situazione grottesca, drammatica e tragica che ha coinvolto la mia proprietà ex Parco Hotel. Sono stato denunciato – prosegue Conio – per truffa aggravata dal mio ex inquilino.

Siamo stati assolti (Conio e la sorella di lui ndr) con formula piena per non aver commesso il fatto. L’iter per ottenere lo sfratto della Socie conduttrice è terminato in Cassazione solo due mesi fa – dopo una durata di 7 anni -, ed è stato riconosciuto il pieno diritto della proprietà condannando quest’ultima al pagamento di tutte le spese processuali.

Per quanto motivato in modo sintetico, non è mia intenzione rilocare la proprietà a chichessia (indipendentemente da ideologie o questioni
morali) ma esclusivamente venderla come sarà fatto a brevissimo con una proprietà a valle di corso Mazzini.

Dulcis in fundo mi risulterebbe che Villa King nel PUC recentemente approvato, ha ottenuto lo svincolo alberghiero e il Parco Hotel essendo di proprietà di quelli che sono gli ultimi discendenti della famiglia di albergatori più vecchia di Sanremo, mio nonno aveva l’Umberto I in via Matteotti e il Des Etrangers, non ottengono lo svincolo alberghiero. Malgrado ciò, io non affitto!

E carte alla mano è dimostrato che il Parco Hotel, grazie agli studi dello storico sanremese Andrea Gandolfo, era stata dimora di Pio di Savoia, entrando così di diritto a far parte delle dimore del ramo cadetto di casa Savoia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.