Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nizza, trasportava migranti dall’Italia alla Francia: poliziotto-passeur condannato a 18 mesi di carcere

Un piccolo traffico a pagamento che gli avrebbe fatto guadagnare circa 3.000 euro a partire dallo scorso aprile

Nizza. “Tu sei un agente di polizia, hai giurato di difendere i valori umani, la legge, per non violare entrambi”. Tradotto dal francese – secondo quanto scrive Nice Matin – è quanto ha detto stamane Laurie Duca, presidente del Tribunale penale, al poliziotto d’oltralpe accusato di essere un passeur. Si tratta del 39enne Nicolas Kostic, condannato ieri a 18 mesi di carcere.

Il poliziotto-trafficante era stato arrestato venerdì sera scorso – 30 giugno – al casello di La Turbie perché trasportava quattro migranti nella sua auto. Gli stranieri, senza documenti, provenivano con tutta probabilità da qualche centro d’accoglienza in Italia, se non addirittura da quello di Ventimiglia.

Un piccolo traffico a pagamento che gli avrebbe fatto guadagnare circa 3.000 euro a partire dallo scorso aprile. L’agente di polizia, di stanza a Nizza, si è giustificato dicendo di avere problemi personali dovuti a questioni economiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.