Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Migranti a Sanremo, Fratelli d’Italia-An “Impedire la trasformazione di strutture ricettive in centri di accoglienza”

"Per contrastare, in tal modo, quei progetti che alimentano il business della gestione dei migranti e danneggiano il turismo"

Sanremo. I consiglieri comunali di Fratelli d’Italia-An, Luca Lombardi e Gianni Berrino, hanno presentato al sindaco ed alla Giunta un ordine del giorno urgente sulle strutture pensate per accogliere i migranti, visto che la città dei fiori deve accogliere nel suo territorio oltre 200 migranti, come stabilito dal piano nazionale di ripartizione richiedenti asilo e rifugiati.

Nel documento chiedono di “intraprendere tutte le iniziative volte ad impedire la trasformazione di strutture ricettive (alberghi, hotel, bed and breakfast ecc), anche dismesse, in centri di accoglienza, e contrastare, in tal modo, quei progetti che alimentano il business della gestione dei migranti e danneggiano il turismo”.

L’ordine del giorno depositato in data 12.07.17:

” Sanremo, 12 Luglio 2017

Al Presidente del Consiglio Comunale di Sanremo
Alessandro Il Grande

ORDINE DEL GIORNO URGENTE

I sottoscritti Consiglieri Comunali,

PREMESSO che il Comune di Sanremo, avendo aderito allo SPRAR ( Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati), deve accogliere nel suo territorio oltre 200 migranti, così come stabilito dal piano nazionale di ripartizione richiedenti asilo e rifugiati;

EVIDENZIATO che a seguito del sempre maggiore flusso migratorio il Governo ha aumentato la quota di migranti prevista dal suddetto piano;

RICORDATO per il Comune di Sanremo ha dovuto predisporre un CAS (centro di accoglienza straordinaria) in una ex struttura ricettiva a Pian della Castagna in grado di ospitare una quarantina di migranti;

CONSIDERATO il timore, abbastanza fondato, che in un prossimo futuro il Comune di Sanremo dovrà affrontare il problema di come gestire l’arrivo e l’accoglienza di altri migranti;

APPURATO che spesso strutture ricettive sono state trasformate in centri di accoglienza, operazione che non solo ha creato problemi di convivenza con i residenti ma ha arrecato notevoli danni al settore turistico, soprattutto qualora le strutture si trovassero in località a prevalente vocazione turistica;

IMPEGNANO
Il Sindaco e la Giunta Comunale

ad intraprendere tutte le iniziative volte ad impedire la trasformazione di strutture ricettive (alberghi, hotel, bed and breakfast ecc), anche dismesse, in centri di accoglienza, e contrastare, in tal modo, quei progetti che alimentano il business della gestione dei migranti e danneggiano il turismo.

Luca Lombardi                                  Gianni Berrino”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.