Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lega Nord Sanremo: “L’amministrazione ha dato impostazione fuorviante a sistema di raccolta differenziata”

"Il metodo porta a porta non è obbligatorio"

Sanremo. La sezione di Sanremo della Lega Nord, di fronte allo scenario poco edificante che si offre ai cittadini increduli nella più totale confusione della raccolta dei rifiuti, non vuole scendere a sterili polemiche unendosi al coro delle fin troppo facili contestazioni ed ironie
Si limita quindi ad osservare, prima di tutto, che l’amministrazione ha dato un’impostazione fuorviante a tutto il sistema di raccolta differenziata, battezzandola obbligatoria in toto. Non è così. Infatti l’obbligo di legge sta solo nel differenziare.
Non è obbligatorio nemmeno il metodo porta a porta.
Ma ancor più, una volta scelto il porta a porta, non è automatico doverlo realizzare con sacchetti e mastelli lasciati direttamente nelle strade. Questo sistema lo voterebbero solo i gabbiani, i gatti randagi e gli altri animali che si nutrono dei rifiuti.
Non a caso in molte altre città italiane si usano contenitori specifici dedicati con i quali si può tranquillamente fare la separazione ma in modo civile ordinato e pulito. La foto del volantino allegato (volantino differenziata) riporta una di esse, tra cui ci risulta anche Bologna “la rossa”. Quindi non si tratta di problematiche ideologiche, ma solo di un po’ di buon senso.

A favore di questa scelta anche altri aspetti non secondari come la sicurezza sulle strade, evitando che cumuli di rifiuti si riversino sulle carreggiate e possano creare incidenti, specie ai motorini ; nonché l’aspetto igienico sanitario con il proliferare di situazioni di degrado che sono incubatori di malattie , infine con un minimo di decoro della città, che almeno una volta, era una zona turistica.

Per non parlare poi dei costi, che hanno visto i cittadini, a fronte di un asservimento obbligatorio a svolgere mansioni che non gli competono, con incombenze ed orari obbligatori e quant’altro, dover subire la beffa che a fronte di tanto impegno, invece di diminuire sono invece enormemente lievitati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.