Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, l’Italia vince la “guerra” con la Francia per la pesca del gambero rosso foto

Assolto il pescatore Calogero Volpe

Imperia. Il caso riguarda un pescatore di Sanremo finito, suo malgrado, è proprio il caso di dirlo, nella rete della giustizia

Nel 2013 l’Unione Europea ha fissato con regolamento il principio della libera pesca in tutte le acque dell’Ue, con la possibilità di introdurre alcune limitazioni nei Paesi confinanti che la Francia non ha mai richiesto. In base a questo, perno della difesa del pescatore Calogero Volpe, era stato multato dalla Francia perché accusato di aver pescato in acque territoriali francesi, l’Italia ha vinto la cosiddetta “disputa del gambero rosso”.

A produrre il documento, durante il processo davanti al giudice monocratico di Imperia, l’avvocato Pier Mario Telmon che ha difeso il pescatore imperiese raggiunto da due decreti penali di condanna del valore di duemila euro ciascuno per aver pescato illegalmente oltreconfine nel 2014.

Come scrive l’agenzia Ansa, il giudice ha assolto il pescatore accogliendo le tesi della difesa che ha dimostrato non solo che la pesca era avvenuta in acque italiane e non francesi ma anche l’insussistenza del regolamento del 1892 in quanto si trattava di una semplice intesa di fatto, mai approvata o riconosciuta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.