Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, l’altalena dei disabili tornerà a funzionare chieste telecamere contro i vandali

Un impianto di videosorveglianza consentirebbe di controllare tutta l'area e proteggere il gioco

Imperia. Buone notizie per l’altalena per i disabili al parco urbano. La Giraffa a Rotelle ha contattato il Comune di Imperia, nella persona dell’ingegnere che si occupa delle riparazioni dell’altalena per avere il punto della situazione. L’ ingegnere, come sempre, disponibile a trovare le migliori soluzioni ci ha detto che l’altalena non verrà chiusa poiché al più presto gli operai del Comune allestiranno, tutto intorno, una recinzione bassa, carina ed adatta ad un parco giochi, che permetta di non mettere più l’elastico sotto che rallenta la corsa dell’altalena ma, troppo debole e quindi sempre rotto, e che protegga tutti i bambini da chi fa un uso improprio della stessa.

“La Giraffa a Rotelle – fanno sapere dall’associazione – condivide questa soluzione, ma tutto ciò non toglie che quell’altalena deve essere usata in maniera corretta e civile, come del resto tutte le cose pubbliche, poiché é l’ unico gioco che al momento può essere usato dai ragazzi in sedia a rotelle, toglierlo dal Parco Urbano sarebbe una sconfitta per tutta la città, un modo per dire al resto d’ Italia che ad Imperia i cittadini non sono in grado di integrare le persone con disabilita’ nella vita cittadina, anche se in gran parte della città é così, nel nostro Parco Urbano possiamo essere tutti uguali”.

Al tempo stesso la Giraffa chiede anche al Comune di accendere le telecamere esistenti “così che di giorno i cittadini possono usufruire del parco con la massima sicurezza e la notte, dato che sono state trovate anche bottiglie rotte oltre ad atti vandalici, le telecamere sarebbero un bel deterrente. Ricordiamoci che la città è di tutti i cittadini ed ogni cittadino ha il diritto di viverla al meglio in piena libertà indipendentemente dai propri limiti fisici e mentali. Le istituzioni sono tenute a far si che questo avvenga ma i cittadini devono essere civili da mantenere tale cosa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.