Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, i consiglieri regionali del MoVimento 5 Stelle incontrano i cittadini all’Anfiteatro la Rabina foto

Risponderanno pubblicamente a otto domande estratte sulle problematiche del territorio e sull'operato del Consiglio Regionale

Imperia. Nei giorni scorsi, attraverso i canali ufficiali del MoVimento 5 Stelle, i cittadini sono stati chiamati a proporre delle domande inerenti le problematiche del territorio e sull’operato del Consiglio Regionale della Liguria da parte dei suoi membri 5 Stelle in questi anni di dura opposizione.

Successivamente, tra tutte le domande pervenute, ne sono state estratte a sorte in maniera trasparente otto. L’estrazione è avvenuta durante una diretta video alla presenza dei consiglieri regionali: Alice Salvatore, Marco De Ferrari e Fabio Tosi, i quali saranno appunto presenti stasera ad Imperia per rispondere pubblicamente a tutte le domande estratte.

Tutta la cittadinanza pertanto è invitata a presentarsi questa sera presso l’Anfiteatro la Rabina di Imperia in via Angelo Silvio Novaro 8. L’evento inizierà alle ore 20.00 e finirà alle 23 circa.

Ecco le otto domande sorteggiate:

1. “Buongiorno, oggi sabato 15 luglio su La Stampa è pubblicato un articolo riguardante le multe che la Regione ha inflitto ai comuni che non hanno raggiunto le percentuali prefissate delle raccolta differenziata. Sarebbe interessante interrogare la giunta sull’utilizzo dei fondi derivanti dalle multe, che sono comunque soldi dei cittadini e valutare se in questo caso non è configurabile un danno erariale per le amministrazioni dei comuni interessati. Grazie. Cordiali saluti

2. La messa in funzione del tratto di raddoppio del binario ferroviario da San Lorenzo ad Andora ha evidenziato la mancanza di visione strategica della Regione per la costruzione dei servizi adeguati di collegamento tra i centri urbani e le nuove stazioni:
Mancano nuove strade saranno costruite?
I servizi navetta da e per le stazioni hanno un costo che si somma a quello del biglietto del treno. I sindaci si dichiarano vittime del sistema non avendo deciso la locazione delle nuove stazioni e spesso sopperiscono con iniziative a carico del Comune quindi a discapito delle eventuali spese conto capitale. La sensazione che si ha da utenti e sentendo anche i commenti di molti è che tutto il sistema è improvvisato e funziona molto male. Le stazioni nuove erogano servizi al di sotto della decenza. Mi aspettavo una aperta denuncia di queste sciatteria, che non c’è stata

3. Siete favorevoli alle macroregioni: Liguria con Piemonte e Valle d’Aosta? Siete favorevoli all’accorpamento obbligato di tutti i comuni con meno di 2000 abitanti?

4. Scrivo nelle vesti di membro operativo di una Protezione Civile. Sarei davvero curioso di capire se a livello regionale, a seguito del passaggio di incarichi da Corpo Forestale Dello Stato a Vigili Del Fuoco, il corpo AIB – Anti Incendio Boschivo della Protezione civile, (ovvero personale volontario) sia finalmente in preventivo il cercare di ottenere, e dunque a seguito operare, delle linee guide alle quali sottostare. In questo momento dovete sapere che il sistema regionale AIB è del tutto allo sbando purtroppo e noi della protezione civile non sappiamo bene come e che cosa avverà in futuro. Avendo notato la vostra attenzione verso il corpo dei Vigili Del Fuoco, sono a chiedervi anche una lente su quello che è la componente volontaristica nell’ambito delle operazioni di spegnimento incendi boschivi.

5. La manutenzione degli edifici pubblici trasformandoli in energeticamente efficienti mi pare un argomento che dovrebbe avere un’importanza fondamentale nel dibattito regionale. Da noi sembra che non si voglia investire in rinnovabili, cappotti e finestre di ultima generazione perchè?

6. Buon giorno! come sappiamo ormai da anni tante piccole medie imprese nel settore edile nella provincia di Imperia son costrette a chiudere, domanda: perché quando escono bandi di lavori pubblici vengono assegnati sempre alle solite imprese? secondo voi è tutto regolare? si potrebbe non far partecipare ai bandi pubblici a chi si è aggiudicato più di un appalto durante l’anno, dando la possibilità alle piccole imprese di lavorare. grazie.

7. mia figlia infermiera a volte deve fare 12 ore di seguito, non sarebbe meglio assumere qualche giovane infermiere e fare un orario più normale?

8. Vorrei sapere come intendete agire per far sì che i Centri per l’Impiego, e più nello specifico i Centri per il Collocamento Mirato, divengano veramente una risorsa per chi come me ha dovuto lasciare il lavoro,ed ora, a 51 anni, si ritrova a dover sopravvivere con il solo Assegno di Invalidità di 289.90 €, cifra vergognosa, e l’aiuto dei genitori ottantenni!!! I Centri per l’Impiego ed il Collocamento Mirato sono inutili, uno spreco di denaro pubblico per dare uno stipendio ai “soliti noti”, ed assicurarsi il bacino di voti! Fino a quando non ci sarà giustizia sociale, questo Paese, questo Nostro Territorio, saranno destinati a morire! Grazie”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.