Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Furti e risse, la polizia caccia da Sanremo due clochard stranieri

Si tratta di un 60enne romeno e un 43enne guineano

Sanremo. La polizia gli ha appioppato un foglio di via dal territorio comunale, per ora l’unico provvedimento possibile perché al Cie (Centro identificazione ed espulsione) di Torino non c’era posto. Il soggetto in questione è un clochard guineano 43enne, Mohamed Cisse, residente a Borgo San Dalmazzo, ma che di fatto bazzica nella Città dei Fiori dal 2010, tra la stazione dei treni e la Caritas, dove si recava spesso per avere cibo e assistenza. Però quando in quelle zone c’era qualche rissa lui era sempre presente e molte volte coinvolto.

L’ultima volta , in ordine temporale, è successo la notte tra il 9 e il 10 luglio scorso, quando Cisse si era azzuffato con un italiano dopo avergli offeso la fidanzata. Non contento, il guineano, si era anche scagliato contro i carabinieri che erano interevenuti per dividere i due contendenti. Uno dei militari era rimasto lievemente ferito (5 giorni di prognosi) e lo straniero era finito a processo per direttissima con l’accusa di resistenza e lesioni. Visto che, nonostante tutto, era incensurato se l’era cavata con una sei mesi di pena (sospesa). Martedì scorso però era di nuovo caduto nelle maglie dei controlli della polizia e, in quanto irregolare sul territorio nazionale, era finito in manette.

Sempre nell’ambito dell’attività di controllo del territorio effettuata dagli agenti del locale Commissariato, coordinati dal vicequestore Maurizio Stefanizzi, con l’appoggio del REparto Anticrimine di Genova, ieri, un romeno di 60 anni, pluripregiudicato e senza fissa dimora, è stato denunciato per tentato furto e allontanato dal territorio comunale con un foglio di via. Stava cecando di sottrare deoi generi alimentari dal Conad Permare di via Nazario Sauro ma è stato fermato da uno dei responsabili dell’attività, che poi lo ha consegnato a una pattuglia della polizia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.