Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

FdI-An porta l’emergenza migranti e la convenzione Rai al centro del prossimo Consiglio comunale di Sanremo

I tre ordini del giorno e l’interrogazione dei capigruppo Luca Lombardi e Gianni Berrino

Sanremo. I capigruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Luca Lombardi e Gianni Berrino durante il prossimo Consiglio comunale di Sanremo porteranno all’attenzione tre ordini del giorno e un’interrogazione urgente dove:

1) impegnano il sindaco e la giunta comunale alla programmazione di una serie di incontri con le autorità preposte alla sicurezza al fine di ottenere dallo Stato maggiori risorse necessarie a  garantire azioni di prevenzione e contrasto alla criminalità in un territorio che si trova in piena emergenza migranti e che proprio durante il periodo estivo, ormai alle porte, registra picchi preoccupanti di fenomeni delinquenziali e criminali.

2) interrogano il sindaco e la giunta per conoscere i motivi per cui l’amministrazione non ha dato informazione, anche in sede di consiglio comunale e in conferenza dei capigruppo, della richiesta della prefettura di predisporre un Cas in località Pian della Castagna;  per sapere:  a) se il comune si attiverà  per verificare la regolarità dei lavori impiantistico-strutturali per risolvere i problemi legati ai sistemi di approvvigionamento idrico e di gestione degli scarichi fognari, problemi che destano molta preoccupazione  negli abitanti della zona e che si aggravano  nel periodo estivo con l’aumento delle temperature; b) se nell’ambito di una politica di integrazione ritenga opportuno attivare, come sembra voglia fare, percorsi di inserimento lavorativo di borsa lavoro, visto i tanti giovani in attesa dell’assegnazione di queste  borse lavoro; c) se la quota di posti (circa 230)  richiesta al Comune di Sanremo in quanto aderente  allo SPRAR comprenda anche la quota migranti ospitati nel Cas di Pian della Castagna; d) se e quando sono previsti nuovi arrivi di migranti nel Comune di Sanremo e come l’Amministrazione intende gestirli.

3) impegnano il sindaco e la giunta comunale ad intraprendere tutte le iniziative volte ad impedire la trasformazione di  strutture ricettive (alberghi, hotel, bed and breakfast ecc), anche dismesse, in centri di accoglienza, e contrastare, in tal modo, quei progetti  che alimentano il business della gestione dei migranti  e danneggiano il turismo.

4) impegnano il sindaco e la giunta comunale affinché venga inserita nella nuova convenzione Rai /Comune una clausola per cui, qualora  si decidesse di spostare la sede storica del  Festival della canzone italiana, venga individuata l’eventuale nuova sede nel centro di Sanremo, in un’area compresa tra la chiesa Russa ed il comune-Palazzo Bellevue, onde scongiurare ricadute economiche negative sul tessuto turistico e commerciale  della città – nonché sul Casinò di Sanremo – considerato che la maggior parte degli esercizi pubblici e commerciali  si trovano nel centro.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.