Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

E’ nata l’associazione onlus Agriambiente – Imperia. A costituirla la rivasca Luisa Bianchi fotogallery

“Per chiunque ha bisogno di una mano noi ci saremo”

Riva Ligure. Una ne fa e cento ne pensa Luisa Bianchi che adesso ha firmato anche la costituzione dell’associazione onlus Agriambiente – Imperia di cui è presidente. Sportiva, altruista ma soprattutto caritatevole, il nome e il volto della rivasca sono noti per le numerosissime iniziative di solidarietà verso chi ha bisogno. E quest’ultimo suo progetto lo è poiché Agriambiente già da qualche anno è una realtà presente sul territorio italiano, riconosciuta dal ministero dell’ambiente “però poco nota nella nostra zona – spiega Luisa – in quanto finora non vi erano sedi di questo tipo. Ne sono venuta a conoscenza quasi per caso e ho notato che le finalità combaciavano esattamente con quello che è il mio dna e ho sempre sostenuto che non c’e futuro per l’uomo senza la protezione degli animali e dell’ambiente”.

Con Luisa Bianchi, già fondatrice di un gruppo nazionale per la sicurezza su strada come ausiliari di polizia stradale, il vice presidente e già guardia zoofila Alessandro Guzzon, il tesoriere ed educatrice cinofila ENCI Lavia Ceccarelli, il consigliere e guardia giurata Giancarlo Fiorucci e il consigliere Davide Fornara. Adesso Agriambiente – Imperia è dunque una realtà, con sede a Riva Ligure “grazie al comune nella persona del sindaco Giorgio Giuffra che ringraziamo per aver accolto questa nuova iniziativa”. 

Agriambiente ha la sua sede nazionale a Roma ed è presente in diverse regioni tra cui anche la nostra. Inizialmente, con la parola Agriambiente, si intendeva ‘protezione dell’agricoltura e dell’ambiente’. Poi il concetto è stato esteso a più orizzonti tra i quali anche gli animali, seppur non cambiando nome poiché già risultante dall’atto costitutivo. In sede ad Agriambiente si trovano anche guardie giurate di vigilanza, ittica, ambientale, zoofila, venatoria e naturalmente anche i volontari.

Come tutte le onlus, anche Agriambiente – Imperia non ha scopo di lucro, persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale, rappresentando i propri ideali a livello territoriale in tutta la provincia di Imperia e si prefigge di provvedere alla protezione dell’ecosistema (animali, ambiente, ecologia) e naturalmente nell’intento di agire a favore di tutta la collettività, quindi, di svolgere efficace propaganda animalista ed ambientale, attivando incontri con le scuole, impegnandosi alla divulgazione di sani principi di rispetto dell’ecosistema in concerto con gli altri enti di pari principi, di promuovere corsi di formazione per guardie ittiche, venatorie, ambientali, zoofile. Dunque, all’occorrenza, stretta sarà la collaborazione con i ministeri dell’ambiente e della salute ma anche con la protezione civile e antincendio sia nazionale che locale, con la Croce Rossa Italiana, l’associazione nazionale vigili del fuoco, istituzioni pubbliche e private anche attraverso forme convenzionali che comunque abbiano come finalità la salvaguardia di qualsiasi forma di vita  sul pianeta.

Intanto Agriambiente – Imperia in questi giorni si è già distinta per diversi interventi sul territorio, tra cui la chiamata di un privato che nel suo giardino aveva una botte con all’interno un nido di api, l’azione su un gabbiano ferito, l’organizzazione insieme al Gruppo Cavalier King Riviera dei Fiori del terzo raduno cinofilo cavalierino benefica a favore dell’orfanotrofio e a casa protetta di Coldirodi ma anche il salvataggio di un ansimante cagnolino chiuso in un’auto sotto il sole per prolungato tempo. 

I progetti di Agriambiente – Imperia sono già molti, tra cui a settembre una riunione aperta alla cittadinanza, in concerto con il sindaco e l’assessore alle manifestazioni Francesco Bensa, nella quale verrà descritta l’associazione, i suoi progetti e il suo alto valore sociale grazie al lavoro dei propri volontari. Luisa Bianchi si dimostra ancora una volta un vulcano di energia “E’ solo buona volontà e voglia di fare, di reinventarsi, di sfidare se stessi in scommesse di vita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.