Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dolceacqua, linea dura contro gli incivili con il cane

A carico dei trasgressori saranno applicate sanzioni da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500

Dolceacqua. Tempi duri per i proprietari indisciplinati di cani. Soprattutto perché molti di loro lasciano che il proprio animale faccia tranquillamente i propri bisogni in giro per le strade del paese, senza poi ripulire, creando così disagio nella cittadinanza e ovvi problemi igienico sanitari. I cani incustoditi potrebbero poi mordere qualcuno e diventare così un problema per la sicurezza. Viste queste ragioni il Comune ha emanato un’apposita ordinanza.

Ecco le regole:
1. Nei luoghi pubblici o aperti al pubblico i cani devono essere tenuti al guinzaglio e non possono vagare liberamente.
2. I cani di indole aggressiva, oltre ad essere tenuti al guinzaglio, devono essere muniti di museruola.
3. E’ fatto divieto di abbandono dei cani, nonché il loro maltrattamento, così come previsto dagli artt. 544 ter e 727 C.P.P – Legge 20 luglio 2004, n. 189 – “Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate”.
4. E’ vietato l’ingresso ai cani nelle aiuole dei giardini pubblici e negli spazi in cui sono installati giochi per bambini.
5. Tutti coloro che conducono cani in luogo pubblico devono essere muniti di appositi strumenti atti a provvedere alla immediata pulizia del suolo eventualmente sporcato dalla defecazione. Gli escrementi, ed i relativi strumenti utilizzati per la raccolta, devono essere avvolti in carta od altro involucro idoneo, e depositati nei cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani.
6. Essere muniti di bottigliette d’acqua o contenitori d’acqua per provvedere immediatamente al lavaggio delle deiezioni liquide anche sui muri di affaccio di stabili privati, soglie di immobili, bocche di lupo, cantine e di auto private parcheggiate sul territorio comunale.
7. I cani devono essere tenuti in modo che non possano uscire dalla proprietà o recare danni o disturbo a terzi, soprattutto nelle ore notturne. La loro presenza deve essere segnalata con appositi cartelli.

A carico dei trasgressori saranno applicate sanzioni da un minimo di 100 euro ad un massimo di 300. Le disposizioni contenute nell’ordinanza non si applicano nei confronti delle persone non vedenti o portatore di handicap, accompagnate dal proprio cane-guida.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.