Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Completamento della pista ciclabile, incontro tra l’assessore Scajola e i comuni di Imperia, Diano marina, Cervo, San Bartolomeo al mare e Andora

La regione Liguria in questa partita sta svolgendo un'importante opera di coordinamento con gli enti locali

Liguria. Incontro questa mattina a Genova tra l’Assessore Marco Scajola e i comuni di Imperia, Diano Marina, Cervo, San Bartolomeo al Mare e Andora per fare il punto sull’iter da seguire per il completamento della pista ciclabile del ponente ligure. La regione Liguria in questa partita, come richiesto dai comuni, sta svolgendo una fondamentale opera di coordinamento con gli enti locali, con Rfi (Rete ferroviaria italiana) e SU (Sistemi Urbani), per gli aspetti urbanistici per la realizzazione dell’opera. Nei prossimi giorni verrà approvato un protocollo di intesa con i comuni interessati che comprenderà, anche per il comune di Imperia, gli accordi necessari con Rfi e SU per la realizzazione del progetto, che è in procinto di ottenere un finanziamento di 18 milioni di euro proveniente dal bando sulle Periferie che consentirà di realizzare il tratto di pista ciclabile tra il confine con San Lorenzo al Mare e la ex-stazione di Oneglia. Nello stesso atto di intesa sarà anche prevista la collocazione nel sedime dell’ex tracciato ferroviario delle condotte per l’allaccio al depuratore di Imperia e per le reti idriche e le ulteriori infrastrutture funzionali al territorio. Grazie a questa serie di interventi la pista ciclabile del ponente raggiungerà i 45 chilometri di lunghezza, proseguendo il tracciato della Ciclopedonale di Area24 e divenendo una delle ciclabili più lunghe d’Italia, affacciata su paesaggi di straordinaria bellezza.
Oggi abbiamo svolto un’altra riunione importante – spiega l’assessore all’Urbanistica Marco Scajola -: insieme ai comuni abbiamo analizzato il lavoro fatto fino ad oggi e fissato gli obiettivi per i prossimi mesi. Ovviamente sarà fondamentale che insieme si ragioni con Rfi per la gestione delle aree che verranno dismesse e che per noi sono fondamentali proprio per lo sviluppo della ciclabile. Regione Liguria ha assunto il ruolo di referente per coordinare i lavori e i diversi passaggi, e insieme ai comuni stiamo dando coerenza al percorso della ciclabile, che quindi avrà una omogeneità su tutto il territorio. Credo che il lavoro congiunto e il coordinamento tra i diversi soggetti porterà a buoni risultati. I tempi non si possono prevedere, siamo anche in una fase storica molto diversa rispetto a quando fu creata la prima ciclovia nella Provincia di Imperia, ma abbiamo la determinazione e la compattezza per arrivare nel più breve tempo possibile ad ottenere un risultato concreto per tutti“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.