Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Col crowdfunding Nadia Banaudi realizza il suo sogno rivolto alle donne in cerca di serenità

Nel suo libro ‘Vita e riavvita’ il mondo femminile lotta per farcela. Laura Amoretti lo presenterà ad Imperia

Imperia. Tanta fiducia in sé e un crowdfunding durato sei mesi. E’ così che l’imperiese Nadia Banaudi è riuscita a realizzare il suo sogno dedicato a tutte le donne alla ricerca della loro serenità. Perché il suo libro “Vita e riavvita” questo è: un inno alla donna, alla sue capacità di farcela e di farcela da sola, investendo su se stessa e, perché no, inventandosi. Un libro che venerdì 21 luglio alla sala dei Comuni di Imperia sarà presentato dalla consigliera di pari opportunità Laura Amoretti che plaude a questo volume, patrocinato dalla Provincia, definendolo interessante proprio perché esempio di progetto d’imprenditoria femminile. Riviera24 -Nadia Banaudi presentazione Vita e riavvita Imperia

Un libro fresco di pubblicazione e che nasce dalla difficoltà d’esser donna, vissuta sulla pelle, in un momento storico e sociale come quello attuale “in cui, in quanto mamma di due figli, a trent’anni sono stata tagliata fuori dal mondo del lavoro, nonostante avessi invece immaginato nel mio futuro un piccolo avanzamento di carriera perché pensavo di essermi sempre comportata bene”. Mortificata, poiché di punto in bianco percepita persona indisponibile, non più elastica nei tempi. “E’ da li che mi sono imbattuta in donne che, come me, avevano vissuto le stesse problematiche legate alla maternità, alla depressione, alla mancanza di comprensione. Mi sono resa conto che raccontare le loro storie, seppur trasfigurate al livello di romanzo, mi aiutava a capire, era terapeutico, catartico, perché mi rivelava tutte le mie frustrazioni, permettendomi di cercare e trovare sempre un lieto fine, una via d’uscita. Un altro punto di vista per accendere una possibilità”.

Sia ben inteso: attenzione ai valori familiari non vuol dire mancanza di ambizioni. Nadia stessa ne è palese dimostrazione, lei che ha deciso di continuare a fare la mamma casalinga ma che all’idea di pubblicare il suo libro non ha mai rinunciato nemmeno per un momento. “Le donne per me sono una costante perché ne faccio parte. Ed una costante per le donne è cercare di riprendersi in mano la vita, perché la famiglia è importante allo stesso modo della realizzazione individuale. La donna non è ancora riuscita a dimostrare fin in fondo le proprie possibilità. Ma non si arrende, non si accontenta. C’è ancora molto da fare, ma siamo sulla strada giusta”.

Il suo ‘Vita e riavvita’ è un viaggio nella solidarietà, nell’amicizia, nella disponibilità e nel coraggio. E’ un focus sui sentimenti. Un racconto empatico, che punta alla speranza. Romanzi e narrativa al femminile continueranno ad essere il cardine artistico di Nadia “perché la donna finora è sempre uscita solo a due colori: nera, come vittima, o rosa cioè sciocca. La donna invece è altro. Perciò se dovessi scrivere ancora duemila libri credo non riuscirei a tratteggiare tutto l’universo femminile”. Un libro per le donne ma anche per la sua famiglia e i suoi figli, perché attraverso le sue pagine possa loro trasmette rispetto dei valori come la famiglia e la donna. Rispetto ma sopeatutto fiducia in sé stessi e nella potente forza dei propri sogni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.