Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Clown per bene. Caccolo e Dido “Cerchiamo volontari sulle orme di Patch Adams” foto

Uno già mimo, l'altro talassemico. Insieme 'nasi rossi' per regalare il sorriso del cuore a chi sta male

Imperia. “Se credete anche voi che portare umanità a chi soffre, aggiungendo un po’ di sano umorismo, sia un’azione arricchente per la società intera, aggregatevi a noi, diventate volontari di Clown per Bene”. Il loro è un appello accorato perché entrambi hanno incrociato sul proprio cammino Hunter Doherty Adams, il medico statunitense che rivoluzionò il pensiero umano nelle corsie degli ospedali: Max ‘Caccolo’ Speranza lo ha conosciuto in un corso tenuto in Italia circa vent’anni fa, Davide ‘Dido’ Binaggia invece da piccolo bambino ammalato di talassemia ricoverato all’ospedale Galliera di Genova.

Ed oggi, in Clown per Bene, i due imperiesi portano la filosofia e il naso rosso di Patch Adams a chi ha bisogno di sentire sorridere il cuore. E si sa, di volontari c’è sempre necessità ed è difficile trovarne. Proprio in quest’obiettivo, col prossimo autunno Clown per Bene terrà un corso formativo gratuito di clownterapia nel quale poter imparare da come si entra in una stanza dove ci sono pazienti fino a tutte le tecniche di approccio e comunicazione più empatiche ed idonee alle diverse circostanze, ben sapendo però che non può esistere una metodologia standard e che ogni caso è una storia unica nella quale è coinvolto il paziente ma spesso anche la sua stessa famiglia.

Il bagaglio di Max nella clownterapia risale ad oltre venticinque anni fa, prestando il suo servizio come clown silenzioso (mimo) quando ancora in Italia questa tecnica non era molto conosciuta. La storia di Davide, passato dall’esperienza teatrale, è invece di tenore ben diverso “Sono talassemico da quarantacinque anni, perciò prima di essere clown sono stato paziente. – spiega – Ricordo quando, da piccolo, mi sono trovato Patch Adams davanti al mio letto d’ospedale: mi ricordo ancora d’avergli comunicato – a mio modo di bambino – tutta la rabbia che stavo covando. Oggi, invece, con gli occhi di adulto capisco e so che voglio restituire quel che ho ricevuto”. 

In questo mondo di corsa ormai non ridiamo più. Ci arrabbiamo soltanto. Per questo ‘Clown Per Bene’, del Gruppo Imperia Sprofondo Onlus, grazie anche alla forte motivazione di Dido, promuove Avis Associazione Volontari Italiani Sangue – Imperia in modo allegro e arriva pure in realtà e strutture sociosanitarie che accolgono anziani ma anche quelle con disabili mentali, e lì ferma il tempo avvolgendolo in una bolla magica dove anche solo per poco, tutto è possibile.

Insomma fare il ‘pagliaccio’ non è una pagliacciata, soprattutto in questo caso in cui la finalità è ‘terapeutica’. E come disse l’attore teatrale e pedagogo francese Jacques Lecoq il naso rosso è la più piccola maschera del mondo. E’ come un paio di occhiali speciali attraverso i quali vediamo il mondo che possiamo colorare attorno a noi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.