Quantcast

Bordighera, vertice a Palazzo Garnier sull’acqua potabile. Vicesindaco Bassi: “Non siamo in emergenza”

San Biagio della Cima, Vallebona, Vallecrosia, Soldano, Camporosso, Ospedaletti, Seborga e Bordighera: pronto vademecum per i cittadini

Bordighera. Rappresentanti dei Comuni di San Biagio della Cima, Vallebona, Vallecrosia, Soldano, Camporosso, Ospedaletti, Seborga e Bordighera si sono riuniti a Palazzo Garnier su input del vicesindaco Massimiliano Bassi per fare un punto sulla situazione “acqua”.
“Non siamo assolutamente in emergenza”, tiene a sottolineare Bassi, che rassicura i cittadini, “Bisogna stare tranquilli: non ci sono limitazioni sull’utilizzo dell’acqua potabile”. Tuttavia, il vicesindaco di Bordighera ha voluto incontrare i colleghi amministratori dei Comuni che “pescano” acqua dai pozzi siti in località Braie, a Camporosso, per preparare un piano d’azione da seguire, congiuntamente, in modo da evitare possibili problemi nel caso in cui continuasse a perdurare lo stato di siccità.
“Se continuerà a non piovere ancora a lungo”, ha spiegato Bassi, “Potrebbero sorgere alcune criticità. Per questo abbiamo stabilito di predisporre un comunicato congiunto nel quale daremo ai cittadini consigli e suggerimenti per l’utilizzo dell’acqua”.

Non si tratterà di obblighi veri e propri, né di prescrizioni: semplicemente nel corso della prossima settimana verranno divulgati consigli che, se attuati, permetteranno ai Comuni e dunque ai cittadini di scongiurare ogni possibile criticità dovuta alla mancanza di acqua.