Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Artisti per caso e passione”, al via all’esposizione delle opere dei ragazzi del Ruffini negli esercizi commerciali di Cervo foto

Le opere saranno in vendita. Il ricavato sarà impiegato per il restauro di un affresco di Palazzo Viale

Imperia. L’Istituto Ruffini di Imperia, scuola capofila regionale per il progetto di Service Learning, coordinato dalla prof.ssa Mara Ferrero, ha concluso la prima parte del progetto con la definitiva esposizione e collocazione dei quadri realizzati dal professore Franco Gorlero e da studentesse e studenti del Ruffini, del Liceo Viesseux e del Polo Tecnologico Imperiese.

Le 24 tele, di cui quattro opere pilota, sono state adottate dagli esercenti del Comune di Cervo, in attesa di essere vendute. Il ricavato sarà impiegato per il restauro di un affresco di Palazzo Viale, individuato grazie al prezioso supporto della prof.ssa Maria Teresa Verda Scajola, docente di Storia dell’Arte.

Le opere seguono i quattro temi scelti dai ragazzi: tempo, incomunicabilità, sogno ed emozione. Quattro temi di non facile rappresentazione, che hanno tuttavia ispirato liberamente gli artisti, divenuti veri protagonisti del progetto artisti per caso e passione.

Ogni tela è corredata da una pubblicazione, in cui è narrata la genesi del progetto e sono raffigurate le opere con le relative didascalie esplicative, scritte dagli autori stessi. Ideatore del percorso e suo fattivo realizzatore, è stato il prof. Franco Gorlero, primario all’ospedale Galliera di Genova, che ha saputo guidare i ragazzi e coinvolgerli in una comune passione per l’arte, in particolar modo per l’arte moderna.

“Complice” del prof Gorlero e, come da lui stesso definito, “amico e anima sincrona”, è stato Alfonso Clerici, imprenditore genovese con cui Gorlero condivide una passione profonda per l’arte. Passione che si è concretizzata nell’opera RE NUDO, una statua di dimensioni imponenti, che ha simboleggiato, anche per i ragazzi coinvolti nel progetto, un esempio importante di realizzazione avanguardistica.

Ebbene, RE NUDO sarà donato, su volere di Clerici e Gorlero, al Comune di Cervo, durante una cerimonia che avrà luogo a fine stagione, con la partecipazione delle ragazze e dei ragazzi delle scuole, grazie anche alla preziosa collaborazione della Dott.ssa Annina Elena, assessore alla cultura.

In attesa dell’evento che suggellerà e completerà il progetto , in cui le competenze delle studentesse e degli studenti sono state messe al servizio della salvaguardia del patrimonio artistico del nostri luoghi, si desidera ringraziare vivamente tutti gli esercizi commerciali, situati nel Comune di Cervo, che hanno adottato un’opera,contribuendo così alla concretizzazione del percorso intrapreso.

In particolare, le opere pilota di Franco Gorlero si trovano presso: Ristorante Serafino, Ristorante San Giorgio, B&B Corallini e Castello del Comune di Cervo. Le altre opere si trovano presso: Proarte, Farmacia Santi, Pizzeria Nereidi, Pizzeria Cit Paris, Ristorante Bellavista, Ristorante Il Porteghetto, Camping del Mare, Camping Ondina, Camping Valle, Camping Lino e Bungalows Miracervo. A tutti loro va un ringraziamento particolare, a nome dell’amministrazione comunale e delle scuole coinvolte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.