Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ancora una volta i C.I.C.N.F.M. si aggiudicano il torneo di pallavolo di Villa Viani

Più informazioni su

Una settimana di confronti accaniti, dal 10 al 14 luglio. Serate al calor bianco, qualora non bastasse quello atmosferico. Il solito grande concorso di pubblico. E alla fine la spuntano ancora i C.I.C.N.F.M., ma non è stata una passeggiata. Anzi. La sintesi della sintesi dell’annuale torneo di pallavolo organizzato dalla Pro Loco Villa Viani nella struttura polisportiva di Borgo Barnati potrebbe essere questa. Ma non è solo questa. Il primo dato di fatto di rilievo è che il livello di gioco e l’agonismo sono indubbiamente più elevati e ne ha grande vantaggio lo spettacolo. E così è stato a partire dalle prime tre serate di girone eliminatorio. Dieci squadre al via, qualche “franchigia” con evidenti caratteri goliardici, che però non si riflettono nel gioco. Oltre ai già noti vincitori con sigla a carico, ecco il Bonsy team, con gli amici di un organizzatore vicepresidente Pro Loco, in generale colleghi di lavoro. E poi Ormea, che è realtà territoriale come Sant’Agata. Oppure il centro San Camillo “sorridi con Pietro”, realtà sportiva consolidata. Fox Team annovera qualche figura di livello, così come l’Atletico Ma…drink, zeppo di giocatori di pallapugno e dunque atleti veri. Completano il roster Don Perignon (si suppone però una realtà non religiosa), i “Buoni con i piedi”, espressione tutta pontedassina e i simpaticissimi “L’ignoranza che avanza”, non privi di buoni giocatori, ma con un’alta incidenza di ragazze. Almeno due in campo erano obbligatorie. A livello iniziale, i favoriti della vigilia si impongono. Molto bello però il girone del giovedì, con il ripescaggio delle migliori secondo e partite di rilievo. Finali venerdì e lì non si fanno sconti. La sorpresa negativa di giornata è il quotato San Camillo: perde il bandolo della matassa, si dice, per la sopravvenuta tensione. La pallavolo è anche cosa emotiva. Ormea è solida, agguanta il terzo posto. Però la sorpresa è Sant’Agata, giunta alla finale grazie ad un impegno che è fatto di sudate settimanali in palestra e ad una indubbia coesione. Per questo l’ultimo incontro non è stato scontato, con un’ottima resistenza e una notevole aggressività nei confronti dei successivi trionfatori. I quali hanno patito nel secondo set sia in ricezione che in difesa sulla propria fascia sinistra. Niente da dire, risultato giusto, ma si vede che Villa Viani è un appuntamento a cui si tende ormai come “torneo di elezione”. Dicono infatti dallo spogliatoio C.I.C.N.F.M.: “Il bello è vincere quando ci sono squadre forti e dopo partite combattute come quelle di venerdì, ha fatto la differenza la squadra, i sei in campo e anche chi non è entrato ha comunque dato un vero supporto. Più che un gruppo siamo ormai una famiglia stra allargata ed è giusto che sia questo a vincere e a prevalere”.
Ottima la direzione di gara di Federico Beretta coadiuvato al fischietto da Gabriele Egidi. Sul campo presenti anche gli striscioni degli sponsor Rovere Franco & C. e Centro Edile Imperiese. Graditissimi i premi, con prodotti gastronomici soprattutto locali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.