Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Santo Stefano al Mare torna il Festival del Libro e degli Scrittori Liguri

Tra presentazioni di libri, mostre, recital teatrali, cinema e concerti gli organizzatori hanno voluto comprendere anche un momento tutto dedicato alla valorizzazione del territorio

Santo Stefano al Mare. Stretti carruggi profumati di salsedine, pittoresche piazzette ed un porto turistico all’avanguardia: nel piccolo borgo di Santo Stefano al Mare l’estate sembra durare tutto l’anno e ogni giorno riserva emozioni e sorprese. È per questo che, durante il Festival del Libro e degli Scrittori Liguri, organizzato dalla Atene Edizioni per il weekend centrale di luglio, sarà possibile scoprire – grazie ad una visita guidata molto speciale – i segreti di uno dei luoghi simbolo del paese.

Tra presentazioni di libri, mostre, recital teatrali, cinema e concerti, infatti, gli organizzatori hanno voluto comprendere anche un momento tutto dedicato alla valorizzazione del territorio, risorsa straordinaria e preziosa: chi volesse approfondire le bellezze architettoniche locali, potrà visitare la Chiesa Parrocchiale di Santo Stefano e l’Oratorio del Santo Cristo, accompagnato dalla guida attenta e competente della dott.ssa Marta Sarchi per l’aspetto artistico e storico e da Monsignor Umberto Toffani per la parte liturgica e devozionale. La visita inizierà dal sagrato della chiesa per continuare all’interno con la presentazione degli elementi più significativi (per le visite, ritrovo in piazza Scovazzi – orari: venerdì 14 dalle 18.30 alle 19.30 – domenica 16 dalle 16.30 alle 17.30).

“Sono particolarmente grato a Monsignor Toffani” ha dichiarato Angelo Giudici, ideatore ed organizzatore dell’evento, “per avermi sempre sostenuto in tutti i miei progetti, ed anche questa volta ha voluto darci il suo appoggio, mettendo a disposizione il suo tempo ed i locali della Parrocchia. Anche alla Proloco va la nostra gratitudine, per aver accolto con entusiasmo questo progetto, e in particolare alla presidentessa Antonella Garibaldi, che si occuperà dell’addobbo floreale, ed ai volontari che si occuperanno dell’accoglienza dei partecipanti e del pubblico. Preziosa è stata anche la collaborazione dell’ing.

Gianfranco Roggeri che ospiterà nel suo albergo La Lucciola in Santo Stefano al Mare il super ospite della manifestazione, il giornalista Massimo Polidoro, e per l’assistenza fornita nel redigere il piano di sicurezza in base alle nuove norme vigenti. Naturalmente questi sono solo alcune delle molte persone che – in diverse maniere – hanno contribuito all’organizzazione di questo evento: a tutti rivolgo il mio più sentito grazie!”.

Si realizza così l’obiettivo del Festival del Libro e degli Scrittori Liguri di dare risalto – attraverso eventi culturali di ogni genere – a tutto il borgo di Santo Stefano al Mare, le cui origini sono molto antiche. Feudo di Adelaide di Susa, sorto probabilmente su un fondo romano, il borgo nell’XI secolo passò ai Benedettini di Santo Stefano di Genova, da cui il paese prese il nome. Il nucleo originario della Parrocchiale risale a questo primo periodo (XIII secolo): ricostruita nel XVIII secolo, conserva al suo interno un pregevole Crocifisso ligneo di ambito ligure, databile alla fine del XV secolo.

Di epoca successiva è invece l’Oratorio del Santo Cristo: ubicato accanto alla Parrocchiale, fu eretto verso la fine del XVII secolo. Nella facciata esterna si può notare un bel bassorilievo in pietra di Vicenza raffigurante la Madonna della Misericordia, due angeli e l’Annunziata. A seguito delle continue scorrerie di pirati barbareschi dal mare, che tormentavano tutta la costa, il borgo fu dotato di torri di difesa e avvistamento, tra cui spicca l’ormai celebre Torre Ennagonale, eretta nel 1566, e diventata uno dei simboli della città.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.