Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Imperia c’è il Blue Water Summer Camp, per far vivere il mare a 360 gradi

Dal lunedì al venerdì si svolgono corsi di vela al mattino e di biologia marina al pomeriggio

Imperia. Da giugno e per tutta l’estate, fino all’inizio delle scuole, a Imperia c’è il “Blue Water Summer Camp” promosso da Costa Balenae in collaborazione con lo Yacht Club Imperia.

blu summer camp

Vengono proposte diverse tipologie di corsi per far vivere e conoscere il mare a 360 gradi. “La cooperativa Costa Balenae – spiega la responsabile Barbara Nani – si inserisce nell’offerta dello Yacht Club fornendo esperti biologi marini e guide naturalistiche che propongono ai ragazzi attività di carattere educativo ambientale, per far conoscere l’ecosistema marino e gli organismi che lo popolano, dalle piccole meduse alle enormi balenottere, sensibilizzando i ragazzi all’importanza della tutela del mare e del nostro territorio”.  E così dal lunedì al venerdì si svolgono corsi di vela al mattino e di biologia marina al pomeriggio.

I corsi didattici prevedono lezioni di “pesca sostenibile” con l’incontro con i pescatori, osservazione delle reti del pescato del giorno, visita asta del pesce, anatomia comparata per imparare a conoscere pesci, crostacei e molluschi del nostro mare e giochi per imparare a conoscere il pesce e le sue importanti proprietà nutrizionali. Una gita in gommone presso il porto peschereccio di Oneglia. Lezioni alla scoperta dei cetacei del Santuario Pelagos con video, suoni, immagini e giochi per conoscere le 8 specie di cetacei che vivono nel mar Ligure con l’obiettivo di attuare comportamenti corretti che limitino le minacce che su loro insistono. Quindi osservazioni di organismi che arrivano dal mare, attività sensoriali, esplorazioni sulla spiaggia, giochi per conoscere vegetali ed animali dell’ecosistema marino dalla piccola alga al grande squalo balena.

Prevista anche attività di snorkeling con gita in gommone tra borgo marina e borgo foce, osservazione guidata del fondali con maschera, pinne e boccaglio, attività di riciclarte con la costruzione di pesci, meduse, balene con materiali di recupero (plastica, tetrapak, stoffe, carta) per imparare il valore del riciclo e l’importanza di produrre meno rifiuti e un mare di colori emozioni, osservazioni tradotte in disegni e forme per portare a casa ricordi di esperienze vissute durante il BlueWater Summer camp

Sono incluse anche passeggiate, bagni al mare, visite guidate al museo navale e per chi volesse anche whalewatching. “Tutti i laboratori proposti verranno attuati secondo la metodologia del “gioco per imparare” , attività partecipate di educazione ambientale finalizzate a conoscere l’ecosistema marino e al suo rispetto – spiegano i promotori dell’iniziativa – In ogni giornata verrà anche inserita una parte di rielaborazione artistica perché riteniamo l’espressione pittorica o manuale un utile strumento per consolidare o rielaborare i concetti presentati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.