Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ottetto di Fiati del Teatro Carlo Felice al 54esimo Festival Internazionale di Musica da Camera

Il concerto è in collaborazione con la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova, nell’ottica della regionalizzazione voluta dall’Assessore Ilaria Cavo

Più informazioni su

Cervo. Note per una serata d’estate: leggerezza, serenità e quel timbro peculiare che ha l’ensemble di strumenti a fiato, ognuno con le sue caratteristiche, ognuno parte di un affascinante dialogo, un confronto di voci e sonorità.

Nel Settecento era la musica ideale per accompagnare il tintinnio di bicchieri e posate.

Mercoledì 26 luglio – ore 21.30 – sul Sagrato dei Corallini l’Ottetto di Fiati del Teatro Carlo Felice di Genova  dedica la serata a Wolfgang Amadeus Mozart, tra Tafelmusik – musica da tavola – e arie d’opera.

Dario Sartori , Francesco Biraga – oboe

Valeria Serangeli, Danilo Zauli – clarinetto

Carlo Durando, Fabio Uscidda – corno

Luigi Tedone, Mauro Caligaris – fagotto

Una formazione cameristica, l’ottetto di fiati, tra le predilette da Mozart, che molto amava questi strumenti e le loro caratteristiche timbriche: le sue composizioni, pagine raffinate di intrattenimento, sono raccolte attorno a titoli del tutto suggestivi come Divertimenti, Notturni, Cassazioni e Serenate. Musica en plain air, perfetta per Cervo e la sua piazza “magica”.

Il concerto è in collaborazione con la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova, nell’ottica della regionalizzazione voluta dall’Assessore Ilaria Cavo, “di fare cioè sistema e di creare sinergie sul territorio tra le nostre realtà culturali”.

 

PROGRAMMA:

W.A.Mozart                       Serenata in Do minore, K388

Allegro

Andante

Minuetto in canone

 

Arie d’opera Le nozze di Figaro *

 

W.A.Mozart                       Serenata in Mi bemolle maggiore, K375

Allegro maestoso

Menuetto

Adagio

Menuetto

Allegro

 

W.A.Mozart                       Arie d’opera dal Don Giovanni *

 

* nella trascrizione dell’epoca di J.Triebensiee, oboista dell’Orchestra Imperiale di Vienna

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.