Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vertice a Palazzo Bellevue sul turismo, Berrino “Fare promozione territoriale”

Spunta l'ipotesi della tassa di soggiorno anche nell'imperiese

Sanremo. Importante punto della situazione sul turismo, in particolare sulla sottoscrizione del “patto sul turismo regionale”, dove la città di Sanremo e le categorie produttive ha voluto incontrare l’assessore al turismo regionale Gianni Berrino.

Tavolo turismo sanremo

Pertanto oggi in terza commissione consiliare l’assessore al turismo del comune di Sanremo Daniela Cassini ha fatto una cronistoria dei vari incontri inerenti alla sottoscrizione del patto. “Si tratta del coordinamento degli eventi nei territori, il progetto wi-fi Liguria, finanziamenti regionali per diversi progetti e la tassa di soggiorno da applicare nella piena autonomia dei comuni e i relativi introiti saranno suddivisi per il 60% per la promozione del territorio mentre il 40% destinato al decoro e miglioramento delle località turistiche.”

E ancora Cassini: “Fatta una pre adesione in cui il sindaco sottolinea la condivisione degli obiettivi del patto del turismo e ha anche chiarito la partecipazione ai progetti che non comporteranno oneri per il comune e quelli conseguenti saranno sottoposti alla preventiva approvazione dei tavoli di concertazione, come la terza commissione consiliare e il tavolo del turismo.”

Questo pomeriggio a Palazzo Bellevue l’assessore Berrino ha portato in aula il progetto: “C’è la volontà di fare una promozione territoriale, anziché legata ai singoli centri.” Si è poi parlato della tassa di soggiorno, “Abbiamo dato un respiro turistico alla Liguria, le varie associazioni hanno accolto di buon grado, perché il tutto viene investito per scopi turistici.”

Ancora Berrino: “La promozione dell’entroterra va fatta sulla costa, il tutto in un’ottica del fare squadra e investire in una promozione mirata in base alle proprie peculiarità. Inoltre – prosegue Berrino – c’è bisogno del supporto dei comuni per i dati da inserire in una App che partirà entro fine anno, la prima a livello regionale il cui pregio sarà quello in cui il turista potrà ricevere degli aggiornamenti. È altresì importante che tutti i comuni aderiscano a Wi-fi Liguria, bisogna solo coordinarsi.”

Sostanzialmente ciò che è emerso da questo tavolo del turismo, sono tre i punti cardine per una buona politica turistica, come la sinergia, programmazione e il coordinamento tra gli enti.

E sull’amata/odiata tassa di soggiorno le varie associazioni di categoria presenti si sono pronunciate in maniera favorevole anche se è imperativo che non debba creare concorrenza tra i comuni e che sia congrua ed uniforme. E tutti concordi per una maggiore sinergia con l’entroterra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.