Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sciopero degli avvocati a Imperia, salta l’udienza per l’attentato alla sala scommesse foto

I difensori si astengono dalle udienze e il caso è destinato a slittare ancora

Imperia. Era già successo a marzo e succederà anche lunedì prossimo. L’udienza davanti al giudice Paolo Luppi per l’attentato alla sala scommesse “Eurobet” di via del Collegio a Oneglia, avvenuta nel novembre del 2015, slitterà ancora. Motivo? Da lunedì è in programma un nuovo sciopero degli avvocati penalisti e anche quelli impegnati nella vicenda che difendono Alessio Alberigo, Michele Mucciolo, Ippolito Trifilio e Mretjev Isamajlukaj si asterranno da questa e da altre udienze.

Di certo la vicenda non arriverà in un’aula del tribunale ma si fermerà al piano gip con due strade diverse: patteggiamento e rito abbreviato.  In particolare per Trifilio, Alberigo e Mucciolo i legali hanno deciso di optare per il rito abbreviato. Per Mretjev Isamajlukaj è previsto il patteggiamento della pena.

Secondo le indagini condotte dalla squadra mobile Michele Mucciolo e Alessio Alberigo, due dei tre gestori della sala scommessi, erano stati loro ad aver organizzato un tentativo di truffa all’assicurazione. La notte tra l’1 e il 2 novembre 2015 l’esplosione dopo l’incendio che aveva distrutto la sala scommesse, aveva rischiato di far crollare l’intero edificio, oltre ad aver causato la morte di due attentatori albanesi di 19 e 29 anni, Berti Jakupaj morto sul colpo e Aramit Ismajlukaj deceduto in ospedale per le gravi ferite.

Sarebbe stato Ippolito Trifilo ad aver messo in contatto i due titolari della sala scommesse con gli albanesi. Per l’accusa c’era la volontà di truffare l’assicurazione e ricevere un risarcimento di circa 120mila euro, dopo 5mila euro già sborsati dalla compagnia assicurativa.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.