Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, al plesso scolastico Rubino proiettato il primo cortometraggio dei bambini dell’asilo Maria Goretti

Il titolo è: "Le avventure di Pallino in fondo al mare"

Sanremo. Ieri, 13 giugno, presso il plesso Rubino, è stato proiettato il primo cortometraggio dei bambini della scuola dell’infanzia Maria Goretti. Provetti attori di età compresa tra i 3 e i 6 anni, si sono cimentati in un’impresa che sembrava impossibile.

Dal principio i piccoli alunni, coinvolti in diverse attività volta a scoprire il valore dell’acqua e il rispetto dell’ambiente, fino ad avere un primo approccio scientifico con i diversi esperimenti, concernenti l’uso di differenti materiali, fino a concepire il concetto di molecola visto attraverso le trasparenti perle gelatinose, hanno voluto a gran voce dar manifestazione della propria creatività con lo strumento più conosciuto al mondo: il cinema.

Le insegnanti, in regia Simona Marenco e Anastasia Cerelli, con le costumiste Loredana Astraldi, Lara Astraldi, Cinzia Grisolia e Veronica Parise, nella scenografia di Franca Giaccardi e con collaborazione esterna del locale e famoso compositore di colonne sonore Inari (nome d’arte), hanno dato fantasia, capacità e mezzi per porre in essere questo piccolo capolavoro. Sebbene la naturale inesperienza dei protagonisti, il film è permeato dalla particolare sfumatura di simpatia che solo i bambini possono dare nella propria recitazione.

La semplice trama riecheggia, come accennato, tutto il percorso scolastico. Una pallina persa al mare ha la volontà di tornare dal suo piccolo padrone, Matteo, e incontra nella sua ricerca molti abitanti del mare che l’aiutano nel ricongiungimento. Ogni incontro è caratterizzato dalla reciproca conoscenza e dall’affrontare il malvagio e pericoloso inquinamento.

Ma rendiamo omaggio anche ai genitori ed al Dirigente Scolastico Dott.sa Silvia Colombo che senza il sostegno e la piena fiducia offerti ai bambini ed alle insegnanti, non avrebbero potuto rallegrarsi e gustare la magnifica sorpresa.

Sì, sorpresa nel vero senso della parola, perché i bambini nulla hanno fatto trapelare del loro piccolo grande progetto, durante tutto l’anno scolastico, riuscendo a regalare a tutti i presenti emozioni uniche e fierezza per loro stessi e per loro insegnanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.