Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Raccolte 432 unità di sangue nella giornata mondiale del donatore, Viale “Grazie agli operatori che hanno garantito open day”

"Grazie anche alle associazioni per l'attività di sensibilizzazione. Impegno di tutti per rendere donazioni costanti nel tempo"

Genova. Sono state 432 le unità di sangue raccolte in Liguria nel corso della Giornata mondiale del Donatore, che si è celebrata il 14 giugno scorso. A solo scopo comparativo, nei due mercoledì precedenti erano state donate rispettivamente 251 unità di sangue il 7 giugno e 241 il 31 maggio. In particolare, durante gli Open Day organizzati dai Centri Trasfusionali delle cinque Asl liguri e degli ospedali Galliera, Policlinico San Martino e Gaslini con la presenza di esperti per spiegare ai cittadini l’importanza della donazione, sono state raccolte complessivamente 320 unità di sangue (a cui si aggiungono 9 unità di piastrine e 83 di plasma). Sono state invece 112 le unità di sangue raccolte dai presidi mobili delle associazioni di volontariato Fidas, Avis e Croce Rossa posizionati a Imperia, Savona e nella Città Metropolitana di Genova.

“L’aumento delle donazioni – afferma la vicepresidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Sonia Vialedimostra che giornate come il 14 giugno aiutano i cittadini a ricordare l’importanza di un gesto che può salvare delle vite. Il mio ringraziamento va a chi ha donato, alle associazioni di volontariato e ai nostri operatori, medici e infermieri, che il 14 giugno scorso hanno garantito l’apertura prolungata dei nostri Centri Trasfusionali”.

“L’impegno di tutti, delle istituzioni al fianco delle associazioni di volontariato – conclude – deve essere quello di sensibilizzare la popolazione affinché la donazione di sangue diventi un gesto abituale, costante nel tempo e non sia legata solo a giornate particolari oppure, sull’onda delle emozioni, a particolari eventi o calamità naturali. Questo è ancor più importante alla vigilia dell’estate, quando solitamente si registra una diminuzione delle donazioni a fronte, invece, di un aumento della richiesta, legata anche all’arrivo di tanti turisti che scelgono la Liguria per trascorrere le vacanze”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.