Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Migranti a Ventimiglia, INTERSOS “Ancora emergenze evitabili e situazioni esasperate”

La città sta vivendo da troppo tempo una situazione difficile dal punto di vista sociale e INTERSOS ha da sempre evidenziato una situazione di degrado e pericolo sotto il profilo igienico sanitario sulle sponde del Roja

Ventimiglia. Il movimento di massa di migranti verso la frontiera di questa mattina si poteva evitare. Una semplice e necessaria operazione di pulizia dell’argine si è trasformata in una fuga di massa piena di rischi.

“La comunicazione relativa alla pulizia del fiume Roja doveva essere gestita meglio in termini di comunicazione”, dichiara Alessandro Verona, Dipartimento Migrazioni INTERSOS. “Un concreto preavviso ed una condivisione con tutte le realtà coinvolte avrebbe probabilmente evitato la paura e la disinformazione delle persone migranti con le conseguenze ed i pericoli che hanno causato. Come INTERSOS non ci stancheremo mai di sottolineare come sia fondamentale una maggiore e stretta collaborazione tra istituzioni e associazioni, con l’obiettivo comune della tutela globale della persona”.

“La soluzione dei problemi di Ventimiglia non deve limitarsi ad un’opera di bonifica, serve un’azione diversa, una politica coraggiosa e inclusiva”, afferma Cesare Fermi, Responsabile Programmi Migrazione di INTERSOS.

Nel frattempo gli operatori umanitari di INTERSOS a Ventimiglia “si stanno confrontando con le istituzioni, in particolare con il Comune di Ventimiglia, per trovare immediate soluzioni alla mancanza di accoglienza per la totalità dei minori presenti, per dare a tutti loro un’alternativa, per evitare che si assumano un rischio così alto per raggiungere a piedi la Francia. I nostri sforzi si stanno concentrando in particolare sull’acceleramento delle pratiche di ricongiungimento familiare, perché in questa città prevalentemente di transito le buone prassi legali siano un incentivo per un transito sicuro e protetto”, dichiara Daniela Zitarosa, assistente legale del progetto INTERSOS a Ventimiglia

La città di Ventimiglia sta vivendo da troppo tempo una situazione difficile dal punto di vista sociale e INTERSOS ha da sempre evidenziato una situazione di degrado e pericolo sotto il profilo igienico sanitario sulle sponde del Roja, con un monitoraggio sanitario quotidiano dell’unità mobile medica.

INTERSOS, organizzazione umanitaria in Italia, in prima linea per portare aiuto alle persone vittime di guerre, violenze e disastri naturali, è presente a Ventimiglia con un team mobile di assistenza ai minori stranieri non accompagnati e un presidio medico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.