Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Le praterie sottomarine” a San Bartolomneo al Mare, la Posidonia Oceanica nel SIC di Capo Berta

Una serata di divulgazione in piazza sabato sera e un'attività di passeggiata con osservazione domenica pomeriggio

San Bartolomeo al Mare. Per cercare di valorizzare in maniera concreta il territorio marino, San Bartolomeo al Mare ospiterà nel prossimo week-end una importantissima manifestazione organizzata da ASD InforMare/Ponente nel Blu, con la collaborazione del Centro Sociale Incontro e del Comune. Una serata di divulgazione in piazza in programma sabato sera e una attività di passeggiata con osservazione in programma domenica pomeriggio. Azioni pensate e realizzate per pubblici diversi, per fare in modo che sempre più persone conoscano ed apprezzino il valore del mare del Golfo Dianese, in termini di biodiversità.

“Il mare di San Bartolomeo e la sua prateria di Posidonia oceanica” è il titolo della serata di sabato (ore 21:30, Punto Nautico del Porto turistico). Verranno proiettati video che illustreranno la presenza di una prateria di Posidonia oceanica, la pianta acquatica che ricopre una vasta porzione dei nostri fondali, che ha reso possibile l’istituzione di un S.I.C. marino tra i più interessanti del ponente ligure.

Si parlerà di “biosnorkeling”, cioè di come fare snorkeling essendo correttamente informati sulle specie che popolano il nostro litorale e sui meccanismi vitali dell’habitat costiero. Il pubblico potrà interagire, sia sulle curiosità sia sugli eventi del momento, come la occasionale presenza di meduse che, portate dalle correnti, spaventano i bagnanti oppure la presenza delle foglie secche della pianta di Posidonia oceanica spiaggiate sulla riva del mare.

“ConosciAmo il mare passeggiando” è invece il titolo delle attività di domenica (ore 16:00, spiaggia di San Bartolomeo al Mare). Si inizierà con una breve lezione riguardante le peculiarità dell’habitat di battigia della zona costiera inclusa la prateria di Posidonia oceanica e del Sic marino che si trova di fronte al Golfo. A seguire, una semplice passeggiata sulla riva del mare, che si può trasformare in un viaggio virtuale nelle profondità marine attraverso l’osservazione di ciò che il mare restituisce.

Gli organismi spiaggiati raccontano infatti storie che spesso ignoriamo. Verranno inoltre descritti i principi della campagna di sensibilizzazione “Operazione Secchiello Stop” che proprio a San Bartolomeo ha già visto grandi e piccini coinvolti in attività sulla spiaggia la scorsa estate. Lo scopo di “Secchiello Stop” è quello di sensibilizzare i bambini, ignari di causare tanti danni, affinché lascino gli animali in mare e si limitino ad osservarli con maschera e snorkel.

“Vogliamo evidenziare – spiegano gli organizzatori - le peculiarità dell’habitat marino che insiste davanti alle spiagge di San Bartolomeo al Mare con particolare attenzione a quelle peculiarità che spesso vengono sottovalutate o ignorate”.

In Liguria i SIC marini (Sito di Interesse Comunitario) sono 27 e sono presenti lungo tutta la costa, includono aree di mare che si trovano tra 0 e 100 metri di profondità e ospitano un habitat di rilevante interesse naturalistico che la Comunità Europea ha deciso di includere nella rete natura 2000, una rete di siti per tutelare la biodiversità nel territorio dell’Unione Europea. In Liguria, questi habitat marini di pregio sono le praterie di Posidonia oceanica il coralligeno, le grotte sottomarine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.