Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Janus River a Imperia, il viaggio per Pechino passa da Borgo Marina

Lui, ottantenne polacco, sta girando tutta Italia ma nel 2028 raggiungerà Pechino

Imperia. E’ arrivato oggi a Imperia Janus River, il viaggiatore classe 1936, che dal 2000 ha intrapreso una avventurosa peregrinazione in bicicletta in giro per il mondo, in condizioni estreme, con la sola disponibilità di 3 euro al giorno e di un sacco a pelo.

Ha fatto tappa a Imperia accolto dall’assessore Simone Vassallo e dal presidente della Fiba Balneari Gianmarco Oneglio. La sua avventura ha numeri da “super eroe”. “Per ben 17 anni ininterrotti ho attraversato 152 paesi, e percorso oltre 300 mila chilometri. Vivo grazie alla generosità di chi mi riconosce e mi aiuta con un pranzo o un “tetto”, per il resto mi bastano 3 euro al giorno”, dice sorridendo.

Negli ultimi 4 anni ha attraversato la Russia, l’Australia e il Sud America. “Voglio fare qualcosa che resti nella storia del mondo-ha detto rispondendo a tanti curiosi-parlo 20 lingue e ho avuto relazioni con oltre 660 donne”.

L’ottantunenne russo-polacco, nato in Siberia, ha iniziato il suo viaggio da Roma e si propone di chiuderlo nel 2028 a Pechino. Janus River Strzelecki dopo aver vissuto per un periodo in Egitto si è trasferito a Roma dove ha lavorato nel mondo del calcio e degli spettacoli come organizzatore di eventi.

Nel 1999 ha mollato tutto e ha iniziato il giro del mondo in bici. Da Roma si è spostato nelle Canarie in nave e ha iniziato il giro dell’Europa fino a Capo Nord. Dopo l’Africa e l’Asia è stato in Russia per qualche anno e alla fine del 2016 è arrivato in Sicilia. Partendo da Messina ha percorso tutta l’isola, ha incontrato i bambini nelle scuole e li ha coinvolti nel racconto della sua storia.

“Sono sbarcato a Genova all’inizio di giugno e ora sto percorrendo la regione per poi spostarmi in Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige”, racconta Janus che ha intenzione di percorrere 12000 chilometri in Italia e poi andare in Sud America, Australia e infine in Cina. In Liguria è stato già accolto e si è ristorato nei Comuni di Arenzano, Varazze, Celle Ligure, Finale Ligure, Loano e Alassio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.