Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Isli Hoxha da “Lo Spazio Vuoto” di Imperia il mio successo a New York foto

Il giovanissimo attore sta riscuotendo molto successo in America e ha partecipato ad un importante festival di cinema a Tirana, l'Albanian Film Week

Imperia. Isli Hoxha, è un giovanissimo attore, di origini albanesi, che ha vissuto la sua adolescenza in Italia, ad Imperia, dove ha scoperto il suo amore per il teatro.

riviera24lospaziovuoto

I suoi primi passi sul palcoscenico Isli li ha fatti a Lo Spazio Vuoto di Imperia l’importante e interessante realtà teatrale condotta e gestita dagli attori e registi Livia Carli e Gianni Olivieri. Dopo aver studiato, a Imperia, incessantemente e con impegno le tecniche del linguaggio attoriale, Isli è volato a New York, dove vive adesso e dove è stato scelto per frequentare i corsi di recitazione in una delle scuole più prestigiose d’America la Lee Strasberg Theatre & Film Institute, dove continua a riscuotere tanti successi e ha ottenere importanti soddisfazioni, grazie ad anni di sacrifici e di duro lavoro. E’ a New York che Isli ha scoperto la sua passione per Shakespeare, recitando in classici del teatro mondiale come Machbeth e Giulietta e Romeo.

Quest’anno grazie alla sua bravura ha presentato la terza serata del prestigioso Albanian Film Week, il festival cinematografico albanese che si tiene nel cuore di Tirana. Il talento di Isli Hoxha nasce a Imperia Oneglia e come lui stesso dichiara “è con i corsi di Livia Carli e Gianni Oliveri al Teatro Lo Spazio Vuoto di Imperia che ho imparato l’utilizzo del linguaggio corporeo grazie alla ricerca di se stessi nello spazio scenico e grazie anche allo studio sul metodo di Stanislavskij. Senza la loro costanza, senza il loro amore per il teatro, difficilmente mi sarei avvicinato a questa disciplina”. Ora il giovane attore imperiese sta approfondendo il metodo Strasberg spostando l’attenzione su progetti più legati al campo cinematografico, ma sempre sfruttando il metodo Stanislavskj, grazie ai preziosi consigli dei suoi insegnanti italiani.

“L’esperienza all’Albanian Film Week-racconta Isli- è stata molto interessante e ho incontrato un attore e regista hollywoodiano di nome Peter Malota, il cui film (Kill ‘Em Al) è uscito il 6 giugno. Mi ha detto che il trucco è di dare il massimo, e cercare di fare il meglio, sempre. Oltre a lui ho avuto modo di incontrare molti attori e registi con cui ho intenzione di collaborare. Oltre a studiare recitazione Isli si sta laureando in finanza aziendale all’università di Baruch College, “la mia esperienza a New York sta andando alla grande; non posso dire di aver ancora raggiunto grandi risultati visibili, però sto crescendo molto in campo professionale e personale. Sono dell’idea che con diligenza, lavoro sodo, e costanza si può concretizzare ogni sogno, ogni visione che abbiamo per il futuro. Io per ora sto adattando queste tre qualità, e continuerò a farlo per il resto della mia vita. Quello che ne uscirà è secondario; per me è più importante dare il massimo durante il processo creativo e di formazione. È come costruire una casa, se la fondazione è solida, e se la casa viene costruita mattone per mattone, la casa durerà per sempre. Questa è l’idea che voglio adottare ed esprimere per il resto della mia vita“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.