Tempo libero

Inseguendo farfalle sulle Alpi liguri, arriva il “butterfly watching”

Appuntamento sabato 24 e domenica 25 giugno per tutti gli appassionati del mondo naturale

Farfalla

Triora. Sabato 24 e domenica 25 giugno il Parco naturale regionale delle Alpi liguri invita tutti gli appassionati del mondo naturale a collaborare ad un’attività di ricerca finalizzata alla raccolta di importanti dati sulla biodiversità presente nell’area protetta.

Grazie alla collaborazione con diverse associazioni locali e non, che si occupano da anni di ricerca e divulgazione, promozione sociale e attività sportive dilettantistiche – Iolas, Gral (Gruppo di Ricerca Alpi Liguri – SV), Monesi young, Uisp (Unione italiana sport per tutti ) e Realdo vive – i partecipanti saranno iniziati al “butterfly watching”, una disciplina in forte crescita che consente a sempre più appassionati di apprezzare la bellezza e la grande varietà delle farfalle diurne.

La Citizen science (o scienza fatta dai cittadini) è un’attività che si sta diffondendo sempre di più in Italia e in Europa, che non solo permette di raccogliere, velocemente e a costi bassissimi, preziose informazioni sulla ricchezza specifica del territorio, ma rappresenta anche un’originale opportunità di apprendimento e di avvicinamento al mondo delle scienze e della natura.

Le Alpi liguri rappresentano un compartimento montano ad elevato indice di biodiversità e di endemicità; un vero e proprio hotspot che ospita una comunità di farfalle di notevole interesse dal punto di vista zoogeografico.

(Il ritrovo per sabato 24 sarà presso l’Agriturismo Il Rifugio a Colle Langan (IM) intorno alle ore 14:00, mentre domenica 25 si partirà da Colle Melosa presso il Rifugio Allavena (IM) alle ore 9:00. Sarà possibile, per chi lo desidera, pernottare e mangiare presso le strutture convenzionate. Iscrizione obbligatoria entro il 18 giugno”.

commenta