Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Ineja 2017″ premio letterario “Una donna caritatevole” agli alunni delle scuole superiori imperiesi

Alla prima classificata, Francesca Anselmo, del liceo Classico, un premio di 500 euro o, in alternativa, viaggio soggiorno di tre notti a Roma

Imperia.  Solidarietà, altruismo e beneficenza sono i tre valori che hanno ispirato la prima edizione del premio letterario “Una donna caritatevole” per gli studenti delle quinte classi delle scuole superiori imperiesi. Sette i classificati con il primo, secondo e terzo posto rispettivamente a Francesca Anselmo del liceo Vieusseux, Laura Ferraro del liceo Artistico e Claudio Massabò dell’istituto Nautico.

Fortemente voluto da Marco e Nicola Stefanolo, in memoria di Rita Capocchi, non solo madre e moglie esemplare, ma anche parte attiva nella costituzione dell’associazione di volontariato “Help” per l’assistenza dei disabili, nonché socia onoraria della Croce Bianca di Imperia. Alla premiazione, svoltasi venerdì 23 giugno nell’ambito delle iniziative del Comitato per la festa di San Giovanni a Oneglia, il prefetto Silvana Tizzano si è complimentata con i ragazzi vincitori del premio e ha sottolineato come l’esempio delle persone comuni, che si impegnano nella solidarietà e apertura verso il prossimo, è un messaggio importante, soprattutto per il mondo della scuola dove si formano i cittadini.
Fondamentale la regia dell’insegnante Luisa Bianchi e la collaborazione delle sezioni di Imperia delle Associazioni Lions club Imperia Host, Help, Fidapa, Zonta club e il patrocinio del Comune di Imperia, rappresentato non solo dall’assessore alla Cultura, Nicola Podestà, ma dallo stesso sindaco Carlo Capacci, che ha espresso un plauso all’idea di istituire tale premio.

L’evento non solo ha avvicinato i giovani al rilevante problema odierno della violenza sulle donne, ma ha anche determinato un momento di riflessione per tutti gli intervenuti alla premiazione, attraverso la lettura di brani tratti dagli elaborati dei ragazzi vincitori dei premi messi in palio.

Gli studenti concorrenti hanno presentato entro il 28 aprile 2017 alla segreteria della scuola di appartenenza un elaborato di massimo 120 righe, scritto al computer con il carattere “Arial 12” nell’ambito delle seguenti tematiche: Valore (quale significato dai alla donna); Crudeltà (la violenza sulle donne); Speranza (cosa vorresti si facesse). I testi sono stati poi trasmessi al Provveditorato agli studi di Imperia.

Alla prima classificata, Francesca Anselmo, del liceo Classico, un premio di 500 euro o, in alternativa, viaggio soggiorno di tre notti a Roma, per il puro entusiasmo giovanile e la forma originale del suo testo con cui si è rivolta alle neonate, le donne di domani, per consegnare loro uno straordinario “modello di vita”.

Laura Ferraro, seconda classificata, alunna del liceo Artistico, ha vinto il secondo premio (300 euro) centrando l’argomento con una frase introduttiva di Shakespeare dentro i temi proposti dalla traccia e riuscendo, con un taglio più giornalistico, a richiamare la condizione storica della donna.

Terzo classificato (200 euro il premio) un ragazzo, Claudio Massabò, dell’istituto Nautico, che con accenti sinceri e toccanti è riuscito a scrivere della propria madre e di Rita, che ha avuto modo di conoscere direttamente.

Visto il successo della prima edizione, gli Stefanolo hanno assicurato di proseguire con altre edizioni del premio, soprattutto grazie al riscontro e alla collaborazione di tutti gli intervenuti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.