Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, un pomeriggio di “Sport contro il bullismo” foto

E' questo l'inno del progetto contro il fenomeno del bullismo voluto dall'associazione “Genitori @ttivi" di Imperia

Imperia. Proseguono i festeggiamenti per il murales contro il bullismo situato nei campetti di via Gibelli. Il progetto dal titolo lo “Sport contro il bullismo” è stato realizzato dall’associazione “Genitori @attivi“, con la collaborazione delle scuola Edile, Liceo Artistico e Istituto Marconi di Imperia. Dopo l’inaugurazione ufficiale di stamattina del campetto, 8 maggio, nel pomeriggio sono continuati gli eventi di sensibilizzazione per questo fenomeno in crescente aumento, con una merenda per tutti i bambini, la pesca di beneficenza, l’esibizione di martial theatre, tenuta da Isabella Biscaglia del Teatro Impertinente, e i giochi del Ludobus dell’associazione “Ludo Ergo Sum“. “Questo murales-ci racconta Federica Novelli, presidente dell’associazione “Genitori @ttivi”-è la realizzazione di un progetto a nostro avviso meraviglioso, è un traguardo che, al di la del risultato estetico, per il miglioramento di questo campetto che rappresenta un centro importante per questa città, può essere considerto come un progetto pilota che grazie alla collaborazione di tante persone che gratuitamente hanno messo a disposizine tempo, competenze, può essere preso come esempio per valorizzare tutti gli spazi abbandonati, e metterli al servizio della collettività”. L’associazione Genitori @ttivi di Imperia con questo progetto, con questo murales, ha aderito a un concorso aperto a tutte le associazioni di volontariato e di promozione sociale, e per votare basta cliccare sul sito la htt://renneritalia.com-buona-vernice/bvv-progetto/un-murales-contro-il-bullismo. Un messaggio importante quello che emerge da questo progetto per sconfiggere gli atti di bullismo che stanno diventando una vera e propria emergenza sociale (i ragazzi sono sempre più vulnerabili, e atti del genere non avvengono solo a scuola ma anche sui social network). La scelta dello sport come tema del progetto e gli alti valori di solidarietà, aggregazione sociale e sana competizione che questa disciplina insegna possono davvero aiutare tanti giovani in difficoltà.

riviera24_associazionegenitori@attivi Imperia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.