Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, molesta due ragazze e si scaglia contro un carabiniere: “Non ricordo nulla, avevo bevuto e preso dei farmaci”

L'imputato attenderà la prossima udienza ai domiciliari

Più informazioni su

Imperia. Il giudice del tribunale di Imperia Alessia Ceccardi ha convalidato l’arresto. Ha anche deciso l’obbligo di dimora a Pontedassio e il divieto di uscire di casa dalle 19 alle 7 di mattina. A finire ne guai è stato A. Z. nato a Genova nel 1982, residente ad Alassio e domiciliato con la madre a  Pontedassio: l’uomo in preda ai fumi dell’alcol, sabato scorso, aveva molestato due ragazze e aggredito un carabiniere sotto i portici a Calata Cuneo poco dopo lo spettacolo dei fuochi d’artificio.

La difesa, sostenuta dall’avvocato Andrea Rovere, ha chiesto i termini a difesa e il processo è stato quindi rinviato al 10 luglio.  I militari si costituiranno parte civile. A questo punto Andrea Z. potrá andare a Savona per seguire il programma terapeutico indicato dal personale medico che lo ha in cura.

“Non ricordo che cosa era successo avevo bevuto, ma preciso che prendo anche dei farmaci perchè sono in cura – ha spiegato in aula il giovane davanti al giudice – ero andato alla festa di San Giovanni, ma non ricordo di aver aggredito i carabinieri”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.