Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Duomo di Imperia perde don Alberto Casella, entra in convento

San Maurizio perde una figura di riferimento importante che affiancava don Lucio Fabbris

Imperia. Lascia il Duomo di Porto Maurizio per entrare in convento, dai frati domenicani, don Alberto Casella, viceparroco di San Maurizio al fianco di don Lucio Fabbris. Una figura di riferimento importante per i fedeli imperiesi. L’annuncio è stato dato questa mattina in seminario ad Albenga in una riunione presieduta dal vescovo monsignor Guglielmo Borghetti. Don Alberto era entrato nella basilica di Porto a ottobre dello scorso anno.

Un incontro piuttosto “caldo” per tutti i sacerdoti perché nell’aria c’erano anche possibili trasferimenti tanto che qualcuno aveva già preparato le valigie o quasi. Nel giorno della Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù, alcuni sacerdoti della diocesi già sudavano alla probabile decisione del vescovo Guglielmo Borghetti. E invece, nella riunione di oggi, a conclusione dell’Anno Pastorale per la Giornata della Fraternità sacerdotale, il presule ha “congelato” ogni passaggio di consegne.

“Tutti, nessuno escluso deve essere comunque pronto”, sono più o meno così le parole pronunciate dal vescovo Borghetti. “Ormai avete imparato a conoscermi e a sopportarmi”, ha aggiunto.
Per i sacerdoti della diocesi di Albenga e Imperia si tratta solo di un “valzer rinviato”. Forse di pochi mesi, ma di certo qualcosa bolle in pentola.
Era stato il vicario generale monsignor Ivo Raimondo da invitare “caldamente” tutti i presbiteri alla partecipazione della giornata. Una riunione anche di preghiera e per spiegare che a fine estate vi saranno due nuove ordinazioni e che i seminaristi studieranno non più a Pisa ma a Genova. Una novità appunto c’è già ora: don Alberto Casella, che era il vice di don Lucio Fabbris alla concattedrale di Imperia, entrerà in convento. Dunque il suo posto resta vacante, si dice fino a settembre.

La Giornata della Fraternità sacerdotale è stata anche l’occasione per ricordare e festeggiare i presbiteri che quest’anno compiono anniversari significativi di ordinazione presbiterale e per pregare per i sacerdoti che in questo ultimo anno trascorso hanno lasciato questa vita terrena.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.